Il microscopio è un utile strumento scientifico che ci consente di ingrandire l’immagine di oggetti di piccole dimensioni e di vedere tutti quegli organismi che non sono visibili ad occhio nudo, come le cellule (da 1 a 200 micron).

Le notizie relative all’ invenzione del microscopio sono controverse ma molti storici attribuiscono a Galileo la messa a punto del primo microscopio nel 1624, chiamato dallo scienziato “occhialino”.

Con il passare degli anni assistiamo alla realizzazione di diversi tipi di microscopio:

  • Il microscopio ottico risalente al 1600 usa la luce e un sistema a lenti;
  • Il microscopio elettronico risalente al 1930 usa un fascio di elettroni;
  • Il microscopio a scansione (STM) e a forza atomica (AFM) risalente al 1981;
  • Il microscopio ottico a campo vicino (SNOM) con laser a elettroni liberi del 1998.

Mappa concettuale sul microscopio

Mappa Concettuale pubblicata per gentile concessione di Mapper
(http://mapper-mapper.blogspot.it/)