Concerto segreto dei Maneskin a Roma: data

I Maneskin hanno annunciato sui loro canali social un concerto segreto che andrà in scena a Roma. La città è l’unica certezza di questa rivelazione in quanto dal video anticipazione pubblicato in Rete si vedono i ragazzi in diverse location della Capitale, loro città Natale. La data è quella di giovedì 19 gennaio 2023, proprio qualche ora prima dell’uscita in tutto il mondo del loro nuovo album Rush che al momento ha già avuto alcune critiche negative. Durante la celebrazione dei 100 anni della Chigiana il Maestro Uto Ughi non ha risparmiato la stoccata alla band romana di cui ha detto senza giri di parole: ‘’Sono un insulto all’arte e alla cultura. Non ce l’ho particolarmente con loro, ogni genere ha il diritto di esistere, però solo quando viene fatta musica e non quando si urla e basta”.

Concerto segreto dei Maneskin a Roma: data, luogo e come partecipare

Ph. Fabio Germinaro

Concerto segreto dei Maneskin a Roma: luogo

Nonostante la location del concerto dei Maneskin sia segreta, sul web circola la voce che tutto si svolgerà a Palazzo Brancaccio, l’ultimo palazzo nobiliare a pochi passi dal Colosseo. Come fa sapere La Repubblica i ragazzi non saranno da soli, infatti è prevista la presenza dell’ex direttore creativo di Gucci Alessandro Michele.

Potrebbe interessarti anche:

Concerto segreto dei Maneskin a Roma: come partecipare

Purtroppo il concerto è riservato solo a 60 persone che però si sono già prenotate da qualche giorno, semplicemente pre-salvando il singolo “Gossip” ed essendo estratti dall’etichetta Sony Music Italy. Hanno potuto partecipare solo i ragazzi con più di 14 anni. Ricordiamo che il nuovo singolo vede la partecipazione del leggendario Tom Morello, chitarrista di band leggendarie e famose in tutto il mondo. “Quando mi hanno parlato di una band italiana che fa rock ho pensato Ma davvero? Ma dai. E invece vederli suonare dal vivo mi ha sconvolto – ha dichiarato proprio lo stesso Morello – La loro carica rock, la loro potenza, la loro sensualità, sono indiscutibili, meritano di essere uno dei più grandi punti di riferimento del rock n roll per le nuove generazioni. Ho suonato in studio con loro a Hollywood, sono grandiosi, suonano benissimo, scrivono canzoni bellissime, sanno creare una connessione forte e autentica col loro pubblico, chiunque abbia modo di vederli suonare dal vivo lo può dire: il pubblico va in delirio! Mi ricordano alcune tra le più grandi band degli anni ’90“.