Home Venice Festival 2019

Ancora novità per il rivoluzionario Home Venice Festival che andrà in scena dal 12 al 14 luglio al Parco San Giuliano di Mestre, nel Veneziano con le tendenze musicali internazionali più in voga del momento. Dopo Aphex Twin, Paul Kalkbrenner, LP, Young Thug Editors, Pusha T, Mura Masa, The Vaccines, Jon Hopkins, Alborosie, Rival Sons, Modeselektor e Adam Beyer sono stati aggiunti nuovi artisti e questa volta tutti italiani.

Leggi anche:

Home Venice Festival 2019: nuovi artisti nella line up

Home Venice Festival 2019: nuovi artisti

Quindi chi si esibirà ancora a Home Venice Festival 2019? Stiamo parlando dei cantanti che rappresentano il meglio del “made in Italy”, i gruppi e gli artisti che stanno dettando legge sui palchi della penisola col loro stile: Gazzelle, Boomdabash, Gué Pequeno, Noyz Narcos, Anastasio, Elettra Lamborghini, Franco126, Tedua, Canova, Mellow Mood, Spiller e Marco “Furio” Forieri.

Home Venice Festival 2019: line up completa

Home Venice Festival fin da subito ha affermato la sua “mission”, ossia dare al nostro Paese una grande manifestazione capace di intercettare e rappresentare i cambiamenti culturali e sociali del mondo. A sottolineare l’ambizioso progetto di rinnovamento è il motto che accompagna il festival, ovvero “Once in a lifetime“. “Quest’estate assisterete ad una vera e propria rivoluzione, porteremo nella splendida città di Venezia le tendenze globali più cool del momento per farvi vivere esperienze uniche. Home Venice Festival traccerà una nuova direzione, un nuovo concetto di festival”, hanno detto a gran voce gli organizzatori dell’evento.

  • Venerdì 12 Luglio
    APHEX TWIN
    EDITORS
    JON HOPKINS
    ALBOROSIE
    THE VACCINES
    RIVAL SONS
    CANOVA
    MELLOW MOOD
    SPILLER
    MARCO “FURIO” FORIERI

 

  • Sabato 13 Luglio
    PAUL KALKBRENNER
    LP
    PUSHA T
    GAZZELLE
    MODESELEKTOR
    ADAM BEYER
    NOYZ NARCOS
    FRANCO 126
    TEDUA

 

  • Domenica 14 Luglio
    YOUNG THUG
    BOOMDABASH
    MURA MASA
    GUÉ PEQUENO
    ANASTASIO
    ELETTRA LAMBORGHINI