Cartoni giapponesi: perché i protagonisti non hanno gli occhi a mandorla

Sappiamo tutti che i cartoni giapponesi, che siano manga o anime, hanno sempre come protagonisti personaggi con occhi rotondi, e non a mandorla come gli orientali. La domanda sorge spontanea, perché? Perché i cartoni giapponesi non hanno gli occhi a mandorla? La logica vorrebbe che, trattandosi di autori provenienti da Oriente, i protagonisti venissero rappresentati e raffigurati con le sembianze del luogo di origine, e invece ci troviamo di fronte a soggetti raffigurati con i tratti occidentali. Riguardo la scelta dei fumettisti di disegnare i protagonisti con i tratti occidentali si è molto discusso, e oggi noi vogliamo dirvi qual è la verità che si nasconde dietro questo dilemma che attanaglia tutti gli amanti dei cartoni giapponesi.

Perché i cartoni giapponesi non hanno gli occhi a mandorla: i pareri di alcuni

Si sono espresse diverse teorie riguardo la scelta dei fumettisti giapponesi che hanno deciso, e continuano a farlo, di disegnare i personaggi dei loro cartoni con gli occhi rotondi, all’occidentale, invece che a mandorla come vuole la tradizione orientale. Si sono dette anche diverse sciocchezze a riguardo, per dirvene una, si è detto che la scelta derivi dal fatto che gli orientali invidino talmente tanto gli occidentali, da fargli creare questi cartoni con quei tratti somatici che avrebbero davvero voluto fossero i loro. Si è anche detto che la scelta sia motivata dalla stretta somiglianza tra gli orientali che porterebbe, quindi, i fumettisti a optare per questa scelta per distinguerli tra loro. Queste teorie non sono del tutto infondate, c’è un minimo di verità, ma secondo alcuni il motivo principale di questa scelta è legata al mercato internazionale a cui sono indirizzati; occidentalizzare i protagonisti favorisce la varietà di personaggi che, al contrario di quelli orientali, possono presentare caratteristiche e tratti somatici diversi.

Non perderti: Fumetti da leggere: 5 manga imperdibili

I cartoni giapponesi non hanno gli occhi a mandorla: ecco il perché

La domanda è stata posta a diversi fumettisti che, nel rispondere, non hanno avuto alcun dubbio: i loro cartoni non sono creati né in stile occidentale né in quello orientale, sono semplicemente stilizzati. Se li guardate attentamente, infatti, potete notare da soli che non ci troviamo di fronte a caricature identiche agli occidentali, tutt’altro; siamo di fronte a cartoni in cui i protagonisti hanno degli occhi molto grandi, molto più di quelli occidentali, e hanno dei colori spesso impensabili nella vita reale. I fumettisti si sono ispirati, e si ispirano, ai cartoni Disney e, nella forma grande e rotonda, vedono un modo per renderli il più espressivi possibile.

Se vuoi rinfrescare la memoria, leggi: