Sanremo Giovani 2019: novità

Dopo settimane di indiscrezioni è stato svelato il regolamento ufficiale di Sanremo Giovani 2019 per gli artisti che saranno poi in gara nella settantesima edizione del Festival della Canzone Italiana che andrà in scena dal Teatro Ariston dal 4 all’8 febbraio 2020. Dopo la rivoluzione messa in atto da Claudio Baglioni si torna alla modalità classica con Amadeus: non ci saranno due “festival” separati tra Nuove Proposte e Big, ma, come in passato, si esibiranno tutti a febbraio. Due novità importanti: la possibilità di iscriversi già a 15 anni e poi la presenza di due semifinali prima della finale vera e propria prevista a dicembre.

Sanremo Giovani 2019: tutto su date e regolamento

Sanremo Giovani 2019: date

La serata dedicata a Sanremo Giovani andrà in onda in prima serata su Rai 1 il 17 dicembre con 10 cantanti in gara: solo 5 di loro potranno partecipare al Festival di Sanremo 2020 insieme a 2 artisti vincitori di Area Sanremo e alla vincitrice dell’ultima edizione di Sanremo Young, ossia Tecla Insolia. Ma come funzionerà la gara?

Leggi anche:

Sanremo Giovani 2019: regolamento

Dopo la raccolta delle candidature, la commissione musicale si riunirà a partire da metà ottobre per ascoltare i brani arrivati: a questo punto ci sarà una prima scrematura di 60 artisti che verranno poi chiamati ad esibirsi dal vivo. Nella fase successiva il numero dei cantanti/band selezionati diminuirà a 20, e a questo punto ci saranno le due Semifinali precedute da 2 puntate di presentazione dei 20 artisti in gara. Un totale di 4 puntate settimanali con un posto ancora non definito nella programmazione della Rete Ammiraglia della Tv di Stato. In questa fase della gara, le canzoni verranno votate dalla Commissione Musicale e da una Giuria Demoscopica. Solo 10 di loro accederanno alla serata “finale” del 17 dicembre. I nomi dei Big, invece, verranno svelati dopo le vacanze di Natale e per la precisione il 6 gennaio a I Soliti Ignoti.