Lavorare nella polizia penitenziaria: tutte le info

Avete mai pensato di lavorare nella polizia penitenziaria e avete bisogno di tutte le informazioni necessarie sulla domanda, i requisiti e lo stipendio? Siamo qui per darvi tutte le risposte di cui necessitate per fare in modo che, se è questo il vostro futuro, abbiate tutti gli strumenti necessari per raggiungerlo. Come qualsiasi altro lavoro si voglia fare nella vita, anche in questo caso sono necessarie la passione, la costanza e la caparbietà e, in particolar modo, la sicurezza e la fermezza nel sapere esattamente cosa si sta facendo. Sareste disposti, quindi, a lavorare nelle forze dell’ordine che prestano servizio negli istituti penitenziari? Se si, venite a scoprire tutto quello che c’è da sapere.

Leggi anche: Come diventare poliziotto: iter e concorsi

Lavorare nella polizia penitenziaria: come fare domanda

Avete ancora del tempo, per essere precisi fino al 4 aprile, per poter fare la domanda di partecipazione al bando di concorso per 754 posti Allievi Agenti di polizia Penitenziaria. Il Bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 5 marzo e le domande potranno essere effettuate fino al 4 aprile 2019. La suddivisione dei posti è circa il 60% riservato a personale VFP e il restante 40% al personale civile. Il Bando di concorso verrà anche pubblicato sul sito www.poliziapenitenziaria.it dove potrete trovare tutte le informazioni di cui avete bisogno per portare a termine la vostra partecipazione al concorso. Per poter procedere con la domanda dovete, innanzitutto, accertarvi di possedere i requisiti necessari, quali sono?

Polizia penitenziaria: i requisti per partecipare al concorso

I requisiti da possedere per partecipare al concorso sono:

  1. età compresa tra 18 e 28 anni non compiuti,
  2. per i volontari delle forze armate è sufficiente la licenza media, per i civili è necessario il diploma di scuola superiore,
  3. cittadinanza italiana,
  4. godimento di diritti civili e politici,
  5. idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia penitenziaria.

Lavorare nella polizia penitenziaria: a quanto ammonta lo stipendio

Lo stipendio di un poliziotto che lavora all’interno di istituti penitenziari è un argomento che fa molto discutere. Si tratta di un mestiere faticoso e stressante perché si è sottoposti a lavorare con detenuti, per diverse ore al giorno e che, per svariati motivi, possono anche presentare disturbi al comportamento rendendo pesante il lavoro della polizia penitenziaria. Lo stipendio, dunque, al netto varia dalle 1300 alle 1350 euro mensili con la possibilità di aumento in caso di straordinari, piantonamenti e festivi arrivando anche alle 1800 euro.

Potrebbe interessarti: