All’università i voti, per gli studenti, probabilmente valgono più che alle scuole superiori. E’ normale, quindi, volersi giocare il tutto per tutto all’indomani di un esame non valutato (a nostro avviso) come si dovrebbe. Scrivere un’email al professore sul voto ricevuto può risultare il nostro unico mezzo (specie se siamo studenti fuori sede) per farselo (o almeno tentare di) cambiare.

Uno scarso rendimento può farci perdere il diritto alle borse di studio, abbassare la media e tanto altro. Uno studente può avere più di un motivo per voler contattare un professore in merito a un voto. Ecco come puoi utilizzare la posta elettronica per affrontare con successo le tue preoccupazioni: scopri come scrivere un’e-mail a un professore su un voto.

Leggi: Come si calcola il voto di laurea

Come scrivere ad un professore

Prima di scrivere un’e-mail fai mente locale e pensa a cosa vuoi dire e a come dirlo. Inserisci nella riga dell’oggetto dell’e-mail il motivo per cui stai scrivendo e il titolo del corso e della sezione. Ciò consentirà al tuo professore di sapere esattamente chi sei e perché gli stai scrivendo. Mantieni sempre un tono formale (nonostante tu possa avere familiarità con lui) e rispettoso.

Come scrivere un'e-mail a un professore su un voto

Come scrivere un’email sul voto al prof

Inizia l’email identificandoti. Inserisci il tuo nome completo, il cognome, il corso/l’esame del quale stai scrivendo. Quindi passa alla richiesta: Scrivi qualcosa del tipo: “Apprezzerei molto il suo contributo su una questione relativa al mio voto nel suo corso”.

Descrivi in ​​breve qual è la tua preoccupazione e fallo nella maniera più dettagliata possibile. Ad esempio: “Non comprendo perché ho ricevuto un 24 sull’esame scritto di “tal materia” svoltosi il giorno X”. Sii sempre essere educato e rispettoso nell’esporre le tue preoccupazioni. Lascia al tuo professore la scelta della modalità attraverso la quale intende affrontare l’argomento. Di persona, via email, tramite una video chiamata, etc. Per questo motivo, non dimenticare di inserire i tuoi contatti, ovvero e-mail e numero di telefono.

Concludi mostrandoti ancora una volta educato ma anche propositivo. Scrivi qualcosa del tipo: “Grazie per il suo tempo e la sua attenzione. Vorrei fare il meglio nella sua materia e spero che la nostra comunicazione mi aiuti a farlo in modo più efficace”. Aggiungi una chiusura simile a quella che useresti in una lettera, come ad esempio “Cordiali/distinti saluti, (il tuo nome e cognome)”.

Come rispondere al professore

Se non ricevi immediatamente una risposta non riscrivergli subito. Il tuo professore potrebbe essere impegnato con le altre sue lezioni, assicurati di dargli il tempo necessario. Potresti rischiare di sembrare invadente. Se non ti chiama o non ti invia un’e-mail prima della lezione successiva, fermalo alla fine della lezione per parlare con lui dopo che gli altri studenti avranno lasciato l’aula.

Potresti semplicemente dirgli: “Professore, la scorsa settimana le ho inviato un’e-mail sul mio voto. So quanto lei sia impegnato e volevo assicurarmi che l’avesse vista”. Starà a lui, quindi, affrontare subito il tema o fissare un incontro. In ogni caso, sii paziente. E’ vero, aspettare di scoprire se e come migliorare il tuo voto può essere snervante, ma non puoi fare altro.

Leggi anche: