Diventare pilota di linea è il sogno di molte persone che sono appassionate di viaggi. Si tratta di un lavoro dinamico ed anche remunerativo. Senza contare che c’è la possibilità di conoscere nuove realtà e tante persone di diverse nazionalità. Insomma, girare il mondo per lavoro è una possibilità ambita da tante persone.

Può sembrare un traguardo difficile da raggiungere, ma in realtà con il giusto impegno è un obiettivo realizzabile, soprattutto se si frequenta il corso adatto in una valida scuola di volo.

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza sul percorso per diventare pilota di linea, spiegando quali sono le licenze necessarie e come fare per ottenerle.

Come diventare pilota: le diverse licenze

Esistono diversi tipi licenze di volo, a secondo dell’utilizzo a cui sono destinate. Le tre principali sono:

  • Licenza PPL (pilota privato)
  • Licenza CPL (pilota commerciale)
  • Licenza ATPL (pilota di linea)

Prima di concentrarci sulla licenza per diventare pilota di linea, vogliamo spiegarvi brevemente come funzionano le altre due licenze che vi abbiamo citato, quindi il PPL e il CPL.

In merito alla Private Pilot Licence (PPL) è necessario frequentare un corso presso una ATO, cioè una scuola di volo approvata dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), formato da una parte teorica e da un modulo pratico svolto a bordo di un velivolo. Dopo almeno 45 ore di volo (di cui 35 in doppio comando con istruttore e almeno 10 da soli in qualità di pilota in comando) è possibile fare l’esame per l’ottenimento della prima licenza PPL, che abilita a condurre un aereo privato con passeggeri non paganti (cioè per scopi non commerciali).

Per quanto riguarda la Commercial Pilot Licence (CPL), questa dà modo di lavorare con la propria licenza e condurre aeromobili per scopi commerciali. Per poter accedere al corso di pilota commerciale  c’è bisogno di 150 ore di volo come pilota in comando.

Come si ottiene invece la terza ed ultima licenza, la Airline Transport Pilot Licence (ATPL)? Ora vi spieghiamo step by step tutto quello che dovete fare per raggiungere questo obiettivo!

Come ottenere la licenza ATPL per diventare pilota di aerei di linea

Per diventare pilota di linea è necessario prendere la licenza ATPL Frozen, che aggiunge a quella CPL l’abilitazione ad effettuare trasporto passeggeri e che viene definita “Frozen” perché è congelata, ovvero manca del modulo finale pratico che verrà effettuato dall’allievo pilota solo a seguito dell’assunzione in compagnia.

Le licenze PPL e CPL sono però step fondamentali per chi vuole ottenere la licenza ATPL, infatti fanno parte dei vari moduli e delle varie licenze che servono per averla e che possono essere così suddivisi:

  • PPL (Private Pilot Licence)
  • ATPL THEORY (Airline Transport Pilot Licence – teoria)
  • HOURS BUILDING (ore di riempimento)
  • NIGHT RATING (abilitazione al volo notturno)
  • MEP (abilitazione al “Multi Engine Piston”)
  • IR-ME (transizione dell’IR al Multi Engine)
  • CPL (Commercial Pilot Licence)
  • AUPRT (Advanced Upset Prevention and Recovery Training)
  • MCC/APS MCC

Come diventare pilota di aerei di linea: il percorso necessario step by step

Quasi ogni modulo prevede sia una parte di teoria e sia una di pratica, che si differenziano a seconda dell’abilitazione o della licenza che verrà conseguita. Del PPL vi abbiamo già parlato, quindi passiamo subito all’ATPL THEORY che consiste in 650 ore di teoria divise nelle 14 materie previste dalla regolamentazione EASA. L’Hours Building è un modulo esclusivamente pratico, che include l’acquisizione dell’esperienza come pilota in comando (PIC) per un minimo di 100 ore (di cui 10 effettuate durante il corso PPL).

E ancora il Night Rating, ossia l’abilitazione al volo notturno, si compone di 5 ore di teoria e 5 ore di volo notturno e dà modo ai possessori di PPL di poter volare anche di notte decollando e atterrando dagli aeroporti aperti al traffico VFR notturno.

Il Mep Rating è composto da 7 ore di teoria e 6 ore di volo svolte su velivolo bimotore e permette ai titolari di licenza di volo di pilotare aerei plurimotore.

Il corso AUPRT è il modulo più divertente (e il più atteso dagli allievi) perché insegna a recuperare l’aereo da assetti inusuali, come stalli e altre manovre acrobatiche. Dopodiché l’allievo farà l’esame CPL e a seguire completerà la sua formazione con il modulo MCC/APS MCC che prepara i piloti a collaborare in cabina di pilotaggio di velivoli che necessitano di un equipaggio multiplo (tipicamente, gli aerei di linea).

Al termine di questo percorso si consegue la Licenza ATPL Frozen, che consente di operare con funzione di copilota su velivoli plurimotore impiegati in attività di trasporto aereo commerciale.

A quel punto per pilotare un aereo di linea in qualità di comandante, manca solo l’ultimo step, ovvero accumulare almeno 1500 ore di volo totali per “scongelare” la licenza ATPL (in questo caso si parla infatti di licenza ATPL “Unfrozen” o “Full”) e poter esercitare la professione in qualità di comandante. Quest’ultimo passaggio solitamente avviene direttamente all’interno delle compagnie aeree che assumono i piloti con la Licenza ATPL Frozen e li portano all’upgrade necessario.

Diventa pilota di linea in 24 mesi con Professional Aviation

Tra le scuole di volo che permettono di ottenere la licenza ATPL Frozen e realizzare il sogno di una vita, Professional Aviation rappresenta sicuramente una scelta vincente.

Si tratta di una scuola a grande vocazione internazionale, in stile campus universitario, che prepara i futuri piloti di domani proprio sulle skills richieste dalle compagnie aeree in fase di assunzione.

Grazie a spazi comuni dedicati allo studio ma anche allo svago, a Professional Aviation i ragazzi sono immersi nell’ambiente ideale per coltivare le amicizie di una vita, con cui superare insieme i momenti belli e difficili di questo percorso fatto di tanta passione e impegno.

La possibilità di andare in volo all’isola d’Elba con i propri amici, per esempio, o di portare il proprio/a fidanzato/a a fare un giro in Croazia solo per accumulare ore di volo, sono opportunità che solo Professional Aviation e pochissime altre scuole di volo offrono. Perchè? Quello che accade è che purtroppo non tutte le scuole si fidano dei propri allievi, né tantomeno della preparazione che loro stessi hanno fornito. Così facendo è come se una scuola ammettesse che il proprio addestramento non è di livello tale da garantire ai ragazzi di volare da soli.

Un altro grande punto di forza sono le strutture a disposizione: stiamo parlando, infatti, della Scuola di Volo più grande in Italia e tra le prime in Europa che mette a disposizione dei suoi studenti un aeroporto privato oltre ad un campus con tutti i servizi necessari: alloggi, ristorante, navetta, perfino una piscina estiva.

campus professional aviation

Con Professional Aviation è possibile, partendo da zero, ottenere la licenza ATPL Frozen in soli 24 mesi (16 per chi possiede già la licenza PPL). Il corso è modulare, ciò vuol dire che tutte le licenze e le abilitazioni che abbiamo visto in precedenza vengono conseguite autonomamente secondo le necessità di tempo dello studente.

I requisiti per l’accesso al Corso ATPL sono pochi e alla portata di tutti gli interessati:

  • Licenza di Terza Media
  • Superamento test di ingresso su nozioni basiche di Matematica, Fisica ed Inglese
  • Visita medica di Prima Classe (prima di iniziare l’attività di volo)

Professional Aviation, inoltre, offre la possibilità ai propri iscritti di finanziare il percorso di studi, usufruendo del prestito per merito cominciando a pagare le rate solo una volta assunti.

A proposito di assunzioni, i dati dimostrano che più del 98% dei piloti usciti da Professional Aviation ha trovato lavoro entro tre mesi presso una compagnia aerea. Una vera e propria garanzia di successo!

Vuoi saperne di più? Partecipa all’Open Day del 12 febbraio!

Per avere maggiori informazioni su Professional Aviation è possibile partecipare a diversi appuntamenti in loco per conoscere meglio tutto il programma. Proprio il 12 febbraio alle ore 10 è previsto un Open Day per conoscere questa Flight Academy che si trova in via Sabbionara 5 a Ozzano dell’Emilia (Bologna).

Chi partecipa a questa giornata può entrare in contatto con gli istruttori di volo, vedere la flotta di aerei su cui volare e fare un tour guidato della scuola e provare il simulatore di volo.

Si tratta di un evento gratuito, tuttavia è necessario prenotare il posto sul sito ufficiale di Professional Aviation, specificando la data di partecipazione, nome, cognome, numero di telefono e nomi degli eventuali accompagnatori.

Un’opportunità davvero da non perdere per tutti coloro che hanno il sogno di volare!