Migliori Università Italiane 2018-2019: classifica aggiornata

Tempo di scelte per i maturandi che quest’anno affronteranno gli Esami di Stato, primo vero esame della loro vita, tempo quindi, anche di bilanci e scelte, soprattutto rivolte al futuro. Quale percorso è meglio per me? Quale università sceglierò? Quale sarà l’ateneo migliore d’Italia? Alle scelte personali sulla facoltà o l’indirizzo da scegliere, nessuno può decidere al posto votro, ma sulla scelta dell’Ateneo sicuramente la classifica della britannica Qs World University Rankings, edizione 2019, può venirci in aiuto. Secondo questa classifica infatti, per il quarto anno consecutivo, Il politecnico di Milano  si conferma al primo posto nella classifica italiana: 156esimo, in crescita di 14 posizioni. Sforna ingegneri, designer, architetti altamente apprezzati dai datori di lavoro. Il giudizio di 43 mila recruiter che hanno indicato le università dalle quali preferiscono assumere gli ha assegnato il 55esimo posto. Se lo afferma la QS Quacquarelli Symonds, società globale di consulenza specializzata nell’analisi del settore dell’istruzione, allora c’è da crederci, la classifica infatti, è stata stillata considerando 4.255 atenei di 75 nazioni, 75.000 accademici e 40.000 responsabili delle risorse umane. Vediamo la classifica nel dettaglio:

  • Il poliMi
  • Sant’Anna, Pisa
  • Normale, Pisa
  • Università di Bologna
  • Sapienza – Università di Roma
  • Padova
  • Università degli Studi di Milano
  • Politecnico di Torino
  • Università degli Studi di Pisa
  • Università degli Studi di Trento

Queste le migliori in Italia, dunque, la classifica comprende anche università di tutto il mondo ed è suddivisa anche per categorie di insegnamento, ad esempio tra le italiane spicca il primato della Sapienza Università di Roma in Scienze dell’Antichità e supera in questo modo le università diCambridge (seconda), Oxford (terza) e Harvard (quinta), mentre il Politecnico di Milano si posiziona quinto nella classifica mondiale per Design, nono per Architettura e in Ingegneria Civile e Ambientale. La classifica è stata effettuata sulla base di criteri specifici quali, la reputazione accademica internazionale nel campo della disciplina specifica e l’impatto della ricerca a livello mondiale.

Leggi anche: