Ci siamo: il passaggio scuole superiori-università è in atto. Su come gestirlo senza stress ti aiutiamo noi. Perché sì, contrariamente a quanto hai sempre pensato, non è tutto rose e fiori. Comporta molti cambiamenti ed è spesso stressante per gli studenti, che sperimentano per la prima volta questo nuovo senso autonomia e libertà nel poter fare le proprie scelte. Il rischio che, senza la supervisione dei genitori, la situazione possa scappare di mano, non è così infrequente. Eccoti una strategia che ti aiuterà a gestire questo passaggio nella maniera più indolore possibile.

Leggi: Burnout negli studenti universitari, cos’è e come combatterlo

Scuole superiori-università: come gestire il passaggio

  • Vai a lezione. Sembra ovvio, è vero, ma senza tua madre che ti urla di svegliarti, probabilmente non è così scontato. Se hai un problema con la sveglia e non hai ancora programmato le tue lezioni, puoi semplificarti la vita cercando di evitare gli orari più ostici.
  • Impegnati in aula. Se assistere alle lezioni ti è utile ed in alcuni casi anche obbligatorio, sappi che una volta in aula dovresti prestare molta attenzione. Insomma, se credi di fare solo presenza potresti stare comodamente seduto a casa. Non cedere alla tentazione di isolarti: ascolta, prendi appunti e non aver paura di chiedere aiuto ad un tuo collega o professore se qualcosa non ti è chiaro. Il ritmo delle lezioni, all’università, è molto più veloce e il materiale è più complesso.
  • Usa le risorse a tua disposizione. L’università è piena di risorse per gli studenti. Il problema sta nel conoscerle e nell’utilizzarle a tuo vantaggio. Ad esempio, puoi fare affidamento sugli orari di ricevimento dei professori, che dedicano del tempo agli alunni al fine di aiutarli quando sono in difficoltà. Puoi contare anche su un tutor, la biblioteca, laboratori informatici, e così via.
  • Abbi una strategia di studio: ovvero non lasciare il libro dell’esame che stai per affrontare chiuso fino alla settimana precedente. Abbi la disciplina di studiare e rivedere gli appunti in modo coerente. Il modo giusto per te dovresti saperlo già.
  • Fai una vita sana. Una buona alimentazione, sonno ed esercizio fisico sono le basi per avere successo anche nello studio. Se ti tratti bene, ti senti meglio e più motivato. L’università rende un po’ più difficile mantenere uno stile di vita sano, ma si tratta di abitudine, costanza e buone scelte. Ne va anche della tua salute.
  • Cura i rapporti con i tuoi colleghi/coinquilini. Vivere insieme a qualcuno che sta attraversando la tua stessa situazione può essere utile: puoi sfogarti, chiedere aiuto, semplicemente condividere dubbi o successi. E’ anche vero, però, che i rapporti possono non essere facili: fai del tuo meglio per vivere il più serenamente possibile in casa.
  • Crea nuove amicizie. O, meglio, crea una ristretta cerchia di amici con i quali sei in sintonia. Se riesci a farlo, ti ritroverai un supporto inaspettato nei momenti di sconforto.

Ma il consiglio più importante di tutti sta nel chiedere aiuto quando ne avrai bisogno: non c’è niente di sbagliato nell’ammettere di avere bisogno di sostegno.

Leggi anche: