Passaporto italiano per stranieri: cosa sapere

Nel corso degli ultimi anni sono cambiate un po’ di regole nell’ambito dei viaggi e una di questa riguarda l’esame per ottenere il passaporto italiano per stranieri. Oggi vediamo, passo dopo passo, come fare per sostenere e superare l’esame in modo che possiate ottenere il vostro passaporto. Il livello minimo di conoscenza dell’italiano richiesto è il livello A2 secondo il Quadro comune europeo (QCER) di riferimento per la conoscenza delle lingue approvato dal Consiglio d’Europa.

Leggi anche: Come fare il passaporto

Passaporto italiano per stranieri: in cosa consiste l’esame

Il test di conoscenza della lingua italiana consiste in:

  • una prova di comprensione dell’ascolto di due brevi testi;
  • una prova di comprensione della lettura di due testi;
  • una prova di scrittura e interazione.

Nelle prime due prove dovrete rispondere a una serie di domande a risposta multipla o risposta Vero o Falso. Nell’ultima prova dovrete elaborare un breve testo sull’argomento proposto; per superare il test dovrete ottenere almeno l’80% del punteggio totale.

Passaporto italiano per stranieri: come prepararsi all’esame

Per poter superare l’esame dovrete studiare con impegno e con costanza. Dal momento che si tratta di una lingua che non è la vostra dovrete impiegare del tempo e metterci tutte le vostre energie. Se riuscite a trovare qualcuno di madre lingua con cui studiare, il vostro lavoro potrebbe essere meno pesante e vi frutterà di più. Quando avrete raggiunto anche una minima padronanza potrete continuare con il vostro studio allenandovi con delle prove simili a quelle previste per l’esame.

Non perderti: