Intesa San Paolo offre un finanziamento a tutti gli studenti universitari

Intesa San Paolo offre un finanziamento rivolto a tutti gli studenti che frequentano le università italiane e di ogni condizione economica e sociale. Il prestito infatti non richiede nessuna garanzia personale o familiare, quindi tutti gli universitari di qualsiasi facoltà potranno usufruire di questa grande opportunità. Si tratta della prima iniziativa in Italia che abbia tali caratteristiche, un’iniziativa che dà il via al programma Impact di Intesa San Paolo.

Potrebbe interessarti:  Come iscriversi all’università

Università: la situazione in Italia

I numeri dell’istruzione universitaria in Italia sono preoccupanti, in quanto nel tasso di passaggio dalle superiori all’università (46%) e nell’incidenza di fuori corso (48%) siamo ultimi, mentre siamo primi nel tasso di abbandono (32%). La situazione peggiora al sud, in quanto il numero d’iscritti si abbassa al 15% e il tasso di abbandono è superiore al 45%. L’Italia quindi si colloca al penultimo posto per numero di laureati su cittadini tra i 25 e i 34 anni. Eppure, laurearsi conviene, in quanto secondo i dati Istat chi possiede una laurea ha maggiori possibilità di lavoro rispetto ai diplomati.

Per merito: come funziona il programma di Intesa San Paolo

Intesa San Paolo, per tali motivi, ha pensato di promuovere Per Merito, in modo che tutti possano accedere all’università. Si tratta in sostanza di un prestito che possono ottenere tutti gli studenti. Dal prossimo febbraio i ragazzi iscritti all’università potranno richiedere il finanziamento sul sito www.intesasanpaolo.com con una linea di fido che cresce a patto che lo studente dia almeno 20 crediti ogni semestre. Gli studenti in sede avranno 3.000 euro all’anno, mentre i fuori sede riceveranno 5.000 euro all’anno. Gli importi verranno erogati su base semestrale, quindi 1.500 o 2.500 euro ogni sei mesi. Sono inoltre previste soluzioni specifiche per iscriversi ad un’università estera o frequentare un master. Una volta conseguita la laurea, dopo due anni bisognerà restituire la cifra utilizzata, con rate fino a 15 anni. Si potrà sospendere la restituzione per tre volte e in caso di estinzione anticipata non ci saranno costi aggiuntivi. Il tasso è fisso:

  • ISR 9 anni +3,95% per fase erogazione + periodo di grazie
  • ISR 10 anni +3,95% per il finanziamento rateale

Leggii anche: