Test Ingresso 2018 Medicina: guida allo studio

Fa caldo, vorreste stare in spiaggia a tutte le ore del giorno ma il dovere vi chiama: se il 4 settembre avete intenzione di sostenere il test di medicina e odontoiatria è importante sfruttare queste ultime settimane per studiare e allenarsi con le simulazioni. In Italia la Facoltà di Medicina è a numero chiuso, per cui non ci sono alternative… Bisogna assolutamente superare la prova d’ammissione! Come organizzare lo studio? quanto tempo dedicare alla teoria e quanto all’allenamento con i quesiti a risposta multipla? I dubbi sono tanti ma non scoraggiatevi: se si studia bene ci sono ottime possibilità per superare il test. Bene, allora non ci resta che darvi i nostri prezioni consigli su come prepararvi al Test di Medicina e Odontoiatria 2018. Pronti?

Se vuoi altri consigli:

Come studiare per il Test di Medicina 2018: fase organizzativa

La prima cosa da fare è mettersi a tavolino, prendere i programmi ministeriali e capire quali sono gli argomenti da studiare. Le materie da ripassare sono Biologia, Chimica, Fisica e Matematica: il Miur fornisce ogni anno l’elenco degli argomenti oggetto delle domande, quindi, da questo punto di vista, non ci potranno essere brutte sorprese. Potete utilizzare i libri di scuola o acquistare libri appositi che contengono sintesi su tutti gli argomenti e simulazioni per allenarsi. Per quanto riguarda Logica non c’è un programma da studiare: la prima cosa da fare è capire quali sono le tipologie di domanda inserite nel test e quali sono i trucchi per rispondere correttamente e in modo veloce. Dovete quindi reperire guide su come risolvere i quiz di Logica e simulazioni per esercitarvi. I quesiti di Cultura generale sono 2 e anche in questo caso non c’è un programma da studiare, ma bisogna affidarsi alle proprie conoscenze acquisite a scuola e durante la vita di tutti i giorni. Una volta che avete sotto mano tutto il materiale per studiare, non dovete fare altro che fare una tabella di marcia, dividendo materie e argomenti per tutti i giorni che vi separano dalla prova e ricordando di ritagliarvi un’oretta da dedicare all’allenamento con i quesiti.

Per saperne di più:

Test Medicina 2018: come studiare

Si sa, ognuno ha il suo metodo di studio, dunque non possiamo dirvi qual è il metodo più efficace al 100% per quanto riguarda lo studio teorico. Tuttavia, possiamo suggerirvi un modus operandi che vi permetterà di terminare in tempo il programma e avere anche un po’ di giorni per dedicarvi alle simulazioni. Potete qundi dividere la giornata in varie fasi, studiando un po’ di argomenti delle materie oggetto d’esame e, a fine giornata, provare a rispondere ad alcuni quesiti. Non trascurate le domande di Logica in quanto sono importantissime e avranno un certo peso sulla valutazione. Durante lo studio teorico potete fare schemini e mappe concettuali che vi aiuteranno a fissare meglio i concetti e vi saranno utili durante il ripasso finale, quando dovrete riguardare tutti gli argomenti.

Come allenarsi al test ingresso Medicina 2018

Come dicevamo, non bisogna assolutamente trascurare l’esercizio pratico. Vi consigliamo quindi di allenarvi ogni giorno, subito dopo aver studiato gli argomenti teorici. Esercitatevi prima con quesiti relativi a ciò che avete ripassato e allenatevi con le domande di Logica e Cultura Generale, in modo da capirne il meccanismo e diventare più veloci nel rispondere. Utilizzate poi le simulazioni e le prove degli anni precedenti: calcolate il punteggio ottenuto e riguardate gli argomenti dei quesiti a cui non siete riusciti a rispondere, così colmare eventuali lacune.

Ecco le risorse gratuite da usare per allenarsi: