Avete mai chiesto venia? Cosa significa tale parola tanto utilizzata nel linguaggio comune ma per molti poco chiara?

Venia, etimologia e significato

Il significato del termine venia sta a indicare perdono, remissione di colpa o di mancanza (e s’intende di solito leggera) e deriva dal latino venia ‘favore, grazia (concessa dagli dèi).

Si può chiederedomandareconcedereottenere venia. È una parola di uso letterario, abbastanza comune però nelle espressioni per lo più scherzose che bene contrasta con una certa solennità del vetusto vocabolo, chiedo venia, chiedo perdono, chiedo scusa (come inciso, e quindi limitata a questa forma). Può essere un modo più cortese, per certi versi aulico, ma estremamente elegante.

Sinonimo di venia

Sinonimi di venia sono, quindi: perdono, grazia, indulgenza, comprensione, remissione, scusa.

Contrari, invece: punizione, castigo. Venia in inglese si traduce con pardon. Chiedo venia invece, si traduce con forgive me.

Il plurale di venia è venie.

Frasi con venia

Ecco qualche frase di esempio:

  • Non son degno di te, ma son degno perlomeno di venia.
  • Domando venia signorina, mi lascerebbe il suo numero di cellulare?
  • Signora dice alla madre del bambino, chiedo venia, ma potrebbe far stare buono questa peste?
  • Ma non possiamo farlo senza tentar di sbrogliare una matassa alquanto intricata, e chiedo in anticipo venia per questo ingrato esercizio.

Leggi anche: