Art Nouveau: le città dove poterla trovare

L’Art Nouveau è il movimento artistico e filosofico sviluppatosi tra l’800 e il ‘900 che ha influenzato le arti figurative, l’architettura e le arti applicate. In Italia è noto anche come stile floreale, stile Liberty o arte nuova, e deriva dai magazzini londinesi di Arthur Liberty, dove venivano esposti con regolarità oggetti d’arte e tessuti disegnati in stile Art Nouveau alla fine del XIX secolo. Il termine Art Nouveau è stato coniato in Belgio, in Francia il movimento era noto anche come Style Guimard, Style 1900 o École de Nancy; anche in Gran Bretagna era noto come Art Nouveau insieme alle definizioni in lingua di Modern Style o Studio Style, mentre in Germania prese il nome di Jugendstil. Vogliamo scoprire quali sono le città in cui si avverte maggiormente l’influenza dell’art nouveau? Iniziamo dall’Italia, iniziamo da Torino.

Torino e l’Art Nouveau: le più belle opere

Passeggiando tra le vie della città di Torino, è possibile trovarsi di fronte a 10 edifici in stile liberty, belli, eleganti che vale la pena osservare, ecco quali sono:

  1. Casa Fenoglio, La fleur: la bellissima casa colpisce immediatamente l’occhio per i deliziosi fregi floreali che ricoprono la facciata, i balconi lavorati in ferro battuto e la splendida vetrata policroma;
  2. Villa Scott: si tratta di una delle più belle costruzioni Liberty di Torino con il suo trionfo di logge, finestre ad arco, vetrate e decorazioni floreali e con la sua elegante e sinuosa scalinata d’ingresso;
  3. Palazzo della Vittoria, Casa dei draghi: l’edificio di cinque piani, è un trionfo di dettagli riconducibili ai due stili;
  4. Portone del Melograno: è decorato con due alberi di melograno realizzati in ferro battuto e ricchi di foglioline verdi e frutti rossi inseriti in una cornice a coda di pavone in stile floreale;
  5. Villino Raby: il cancello con la decorazione originale in ferro battuto e tanti altri dettagli decorativi che arricchiscono tutto il palazzo;
  6. Casa Florio: l’edificio è una delle manifestazioni più precoci del Liberty torinese che si ispirò direttamente alle soluzioni grafiche presentate durante l’Esposizione Universale svoltasi proprio a Torino quello stesso anno;
  7. Palazzo Bellia: il palazzo presenta un largo uso di decorazioni in litocemento ed un ampio portico sottostante con archi trilobati sostenuti da colonne con capitelli antropomorfi;
  8. Palazzo Ceriana Mayneri: è la sede del celebre Circolo della Stampa;
  9. Villaggio Leumann: al suo interno si trovano una stazione d’epoca (la Torino – Rivoli), la Chiesa di Santa Elisabetta in stile eclettico, la vecchia scuola elementare e tanti altri edifici storici in stile Liberty;
  10. La Fontana dei dodici mesi: si trova all’interno del Parco del Valentino di Torino.

L’Art Nouveau nel mondo: le altre città dove trovarla

Lasciamo l’Italia e voliamo a Parigi, in cui troviamo alcuni monumenti dallo stile art nouveau inconfondibile:

  1. Museo d’Orsay: la vecchia stazione ferroviaria, riconvertita negli anni ’80 dal celebre architetto italiano Gae Aulenti;
  2.  Maxim’s, la creazione di Pierre Cardin: al piano inferiore di questo meraviglioso palazzo si trova uno dei ristoranti più chic della capitale francese; al piano superiore è invece ospitato il museo dell’Art Nouveau, che conserva intatta la collezione Maxim, dal nome del precedente proprietario dell’immobile.

E se ci spostiamo a Budapest? Ecco cosa troviamo:

  1. Palazzo della Royal Post, progettato da Lechner in persona e contiene molti elementi Gaudeschi;
  2. Gresham Palace: migliore hotel di lusso della città;

E infine voliamo a Bruxelles:

  1. L’ Horta Museum: è  costituito da due edifici collegati: la casa dell’architetto e il suo laboratorio;
  2. La Casa Autrique: le innovazioni strutturali e decorative sono caratteristiche dell’Art Nouveau.

Non perderti: