L’industria del volo ha fatto importanti progressi nella costruzione di aerei sempre più tecnologici e attenti a ogni esigenza, come ad esempio con l’ultimo arrivato il super-tecnologico Airbus A350 XWB, ma chi viaggia spesso in aereo a che i consigli pratici non sono mai abbastanza.

In questo caso approfittiamo di Kayak.it, il motore di ricerca dedicato ai viaggi aerei, per avere qualche suggerimento su come scegliere i migliori posti in aereo, perché anche in cabina, non è vero che tutti i posti sono uguali tra di loro.

Il miglior posto a sedere è decisamente il 1A, per quanto riguarda la flotta di Airbus utilizzata dalle principali compagnie aeree come EasyJet e Alitalia per voli di breve tratta. Il motivo? Questo posto offre spazio extra per allungare le gambe, regala un’ottima vista dal finestrino (senza primo piano dell’ala) e, con buona probabilità, è uno dei primi ad essere servito durante il pranzo. Se si decide di optare per questa scelta, tuttavia, è bene assicurarsi di essere ben coperti perché, purtroppo, questo è anche uno dei posti più freddi dell’aereo.

Invece nel Boeing 777 utilizzato da Alitalia, Emirates, Singapore Airlines e Qatar Airways, le file 44 e 45 sono decisamente da evitare: poco spazio per le gambe, poco spazio per reclinare il sedile e posizioni troppo vicine a bagni e zona di servizio dell’equipaggio.

E poi ci sono i professionisti per la ricerca del miglior posto a sedere, come quelli del sito SeatGuru, dove, dopo aver selezionato l’aereo d’interesse, si possono raccogliere informazioni utilissime per scegliere il posto a sedere.

Per esempio, sull’Airbus A330-200 della KLM, meglio evitare i posti 41D, 41E, 41F, perché a causa di come sono stati allineati con le altre poltrone, risultano piu stretti, mentre i posti A10 e J10, pur essendo teoricamente lato finestrino, non hanno un finestrino a disposizione.

Anche se poi non c’è modo di operare la vera scelta, per godere di un viaggio tranquillo: ovvero, scegliere il miglior vicino di viaggio.

posti in aereo

Foto russavia