Viaggiare da soli: a quanti anni si può fare?

Avete mai pensato a quale sia l‘età minima per poter viaggiare da soli? Qualcuno di voi avrà dei figli, altri dei nipotini e altri ancora ricorderanno quando hanno fatto il loro primo viaggio da soli in treno. Col passare del tempo, con il cambiamento delle esigenze e delle necessità delle famiglie italiane, sono stati presi provvedimenti per garantire sicurezza, nel caso di viaggi in treno o in aereo, per ragazzi non accompagnati dai genitori. Oggi vogliamo scoprire insieme a voi quali sono questi provvedimenti, a che età si può salire sul treno, affacciarsi dal finestrino e salutare i propri cari sventolando un fazzoletto bianco, e affrontare il primo vero viaggio da soli.

Da non perdere:

A partire da quale età si può partire in treno da soli?

Adolescenti che viaggiano soli in treno: le direttive delle compagnie di viaggio

Oggi i giovani possono iniziare a viaggiare da soli dai 14 anni in su‘, devono avere un documento di identità, il passaporto o un documento che attesti la nascita e la cittadinanza, il cosiddetto lasciapassare. Nel caso si decida di affidare il minore ad un accompagnatore, che sia un amico o un parente, sarà necessario esibire la dichiarazione di accompagno in cui deve essere riportato il nome della persona a cui il bambino viene affidato sullo stesso passaporto o in una dichiarazione a parte, sottoscritta dai genitori o da chi esercita sul minore la potestà, e deve contenere il visto degli organi competenti al rilascio del passaporto. In Italia esistono diverse compagnie di viaggio che offrono un servizio di accompagnamento di minori che prevede la possibilità di far viaggiare bambini dai sette ai quattordici anni da soli, ma assistiti per tutto il viaggio dal personale di bordo. Se, invece, il bambino viaggia con un accompagnatore esterno alla compagnia, quest’ultimo dovrà esibire una delega.

Adolescenti che viaggiano soli in aereo: quali sono le direttive delle compagnie aeree

Per i viaggi in aereo, le modalità variano in base alle compagnie aeree. Anche per i viaggi in aereo, come per quelli in treno, i bambini possono viaggiare da soli dai 14 anni in su; per i bambini con età inferiore ai 14 anni sono previste delle modalità di accompagnamento. Si dovrà procedere comunicando alla compagnia aerea i dati del bambino, dell’adulto che lo accompagnerà alla partenza e di chi lo aspetterà all’arrivo. In aeroporto il bambino è accolto dal personale addetto al banco dell’accettazione che lo prenderà in carico e lo porterà a bordo per poi essere affidato all’hostess o allo steward che sarà al suo fianco durante il volo. Scesi dall’aereo, sarà affidato al personale di terra che lo consegnerà all’adulto indicato dai genitori.

Non perderti: Viaggi per studenti: i più sicuri se viaggi da solo