Sofia: cosa sapere sulla capitale della Bulgaria

Vi va di continuare il nostro viaggio tra le belle capitali europee? Abbiamo girato in lungo e in largo e oggi siamo approdati in Bulgaria. Vogliamo scoprire insieme a voi le bellezze e le attrazioni della città di Sofia, e tutto quello che di bello c’è in Bulgaria. Se non avete avuto modo di visitarla, approfittate dei prossimi giorni di ferie, dal lavoro o dallo studio, per partire per la vostra vacanza. Noi, nel nostro piccolo, vi forniamo un itinerario virtuale e a voi non resterà che andare nell’agenzia viaggi più vicina a casa vostra e prenotare il vostro viaggio. Iniziamo?

Viaggio in Bulgaria: cosa vedere nella capitale Sofia

Appena arrivate a Sofia, dopo aver lasciato i vostri bagagli in hotel, fatevi catturare dalla spiritualità della città e iniziate il vostro tour turistico:

  •  Cattedrale di Aleksandar Nevski: è il simbolo per eccellenza della cultura bulgara che riporta alla liberazione della Bulgaria da parte dei russi ai danni dell’Impero Ottomano; al suo interno potrete visitare il museo delle icone e, difronte, si apre la piazza del mercato;
  • Chiesa paleocristiana di San Giorgio: oggi è un museo che racconta un pezzo di storia medievale della città;
  • Chiesa di Santa Sofia: magnifico esempio di architettura paleocristiana.

Lasciando da parte l’aspetto spirituale della città, passiamo a conoscerne l’aspetto sociale e politico:

  • Piazza Aleksandar Battenberg: si affacciano l’ex Palazzo reale, l’ex casa del Partito Comunista bulgaro e l’attuale sede della Banca Nazionale e del Governo;
  • Museo della città: custodisce il tesoro dei Traci;
  • Museo della sinagoga: racconta la storia della comunità ebraica bulgara;
  • Museo etnografico: racconta usi e costumi della tradizione popolare bulgara;
  • Monastero di Rila: il più noto monastero ortodosso della Bulgaria.

Sperando che il nostro itinerario vi sia piaciuto, e vi piacerà, scopriamo ora cosa fare in Bulgaria.

Vacanze in Bulgaria: cosa fare durante la vostra permanenza

Oltre al tour, spirituale e sociale, che vi abbiamo proposto, tra le cose da fare in Bulgaria non può mancare una visita a:

  • Statua di Santa Sofia: si tratta di una statua particolare per il suo stile a metà tra un’attrice e una statua greca, ma che vale la pena di vedere.

Dopo questo lungo e intenso tour, non pensate sia il caso di riempire le vostre pance? Se convenite con noi, dovete assaggiare:

  • Tarator: tipica zuppa allo yogurt, cetrioli, aglio, noci, aneto, olio vegetale e acqua da mangiare fredda;
  • Shopska Salad: fatta con pomodori, cetrioli, formaggio e un po’ di rakia, un brandy locale;
  • Bob chorba: zuppa di fagioli, tipicamente invernale;
  • Shkembe chorba: zuppa di trippa;
  • Supa topcheta: zuppa con polpette di carne e riso.

Il nostro viaggio finisce qui, sperando che il vostro possa iniziare presto.

Non perderti: