Musica trap: le canzoni più belle

Il genere musicale trap è arrivato anche in Italia dopo anni dalla sua diffusione nel resto del mondo, in particolar modo negli Stati Uniti. Di che genere musicale si tratta? Più che un genere vero e proprio viene definnito come sottogenere musicale dell’hip hop, che deriva dal southern hip hop, nato nel sud degli Stati Uniti e sviluppatosi tra la fine degli anni 90 e l’inizio degli anni 2000. Con il termine trap si può anche indicare il genere di musica EDM nato negli anni 2010 dalla fusione di trap e dubstep: la cosiddetta EDM Trap. Ora che abbiamo fatto il quadro completo di questo genere musicale, andiamo a scoprire quali sono le canzoni più belle.

Canzoni trap: la classifica aggiornata delle più belle

E voi ascoltate la musica trap? Se volete iniziare ad interfacciarvi con questo nuovo genere musicale e non sapete da dove iniziare, date un’occhiata alla nostra classifica delle canzoni trap più belle:

  1. Cesqueaux, Probecita: ascoltando questa canzone vi sembrerà di essere in Messico, sdraiati su un dondolo e con in mano una birra da sorseggiare;
  2. PU666Y / “Bla3”: questa è una canzone del tutto italiana da ascoltare tutta d’un fiato;
  3. YELLOW CLAW & YUNG FELIX / “You make me (Avicii Avicii Avicii Avicii): non è una canzone di Avicii, ma è una rivisitazione delle canzoni dell’artista in chiave molto lontana rispetto all’originale;
  4. AQUADROP & THE GOLDEN TOYZ / “Favelas”: altro pezzo italiano e con un mood del tutto latino;
  5. DBKK vs SMOOTHIES / “Rub A Dope”: un mix di stili, il trap e il drop big room, è difficile capire quale sia quello che emerge di più;
  6. CKRONO & SLESH X FUULKU / “R*evolution”: altro prodotto italiano ma questa volta con uno stile più raffinato;
  7. MILANGELES ft COPIA DOBLE SISTEMA / “Passionata”: pezzo inciso tra Milano e Copenaghen;
  8. ELLIPHANT / “Revolusion”:  traccia estratta dal suo nuovo disco targato Mad Decent.

Canzoni trap più belle: dall’America all’Italia

In America, dopo il 2010, la musica trap si impone definitivamente a livello mainstream grazie alle produzioni di Lex Luger; anche artisti pop come Beyoncé, Lady Gaga e Lana Del Rey dal 2012 in poi iniziano a realizzare brani attingendo a questo tipo di sonorità. In Italia le prime influenze della musica trap arrivano nei primissimi anni ’10 con brani ancora descritti come alternative rap. Il primo album italiano con alcune sonorità trap pare sia Il ragazzo d’oro di Gue Pequeno del 2011. Il vero boom del genere inizia, tuttavia, con l’album XDVR del rapper milanese Sfera Ebbasta, interamente prodotto da Charlie Charles, uscito nel giugno 2015 ma i cui primi estratti risalgono alla fine del 2014.