Il signore degli Anelli: come finisce il libro

Vi va di immergervi insieme a noi nel mondo del fantasy? Oggi vogliamo andare a rileggere, capitolo per capitolo, pagina per pagina, il signore degli anelli, soffermandoci in particolare sul finale. Come sapete sono stati prodotti anche diversi film sulla saga, tuttavia noi oggi vogliamo soffermarci sul libro perché non vogliamo perdere l’abitudine di aprire, sfogliare e leggere nero su bianco la storia in cui abbiamo scelto di entrare e che abbiamo scelto di vivere. L’odore della carta stampata, il potere della fantasia che, ad ogni frase letta, ci fa viaggiare e ci fa incontrare i personaggi che stiamo incontrando nella nostra lettura.

Leggi anche: Libri fantasy: 3 autori del passato da riscoprire

Il signore degli Anelli: tutta la storia

Il Signore degli Anelli è un’opera di genere epico fantasy scritta da J.R.R. Tolkien, ambientato nella Terza Era dell’immaginaria Terra di Mezzo. La narrazione inizia nel punto in cui si conclude un’altra sua opera, Lo Hobbit; si tratta, in realtà, di una trascrizione di un volume immaginario, il Libro rosso dei confini occidentali, un’autobiografia scritta a quattro mani da Bilbo Baggins, protagonista de Lo Hobbit, e da Frodo, il protagonista del Signore degli Anelli. Al centro della storia la missione di nove compagni, la Compagnia dell’Anello, partiti per distruggere il più potente Anello del potere, un’arma che renderebbe invincibile Sauron, suo creatore malvagio, dandogli il potere di dominare tutta la Terra di Mezzo. Il romanzo è composto da tre volumi:

  1. La compagnia dell’anello, diviso in libro I e libro II;
  2. Le due torri, libro III e libro IV;
  3. Il ritorno del re, libro V e libro VI.

Probabilmente molti di voi hanno avuto modo di leggere tutti i libri della saga, e molti altri avranno guardato anche i film, però a noi piace tornare dove siamo stati bene, è per questo che vi riproponiamo il gran finale.

Il signore degli Anelli: finale del libro

Grazie all’aiuto di Sam, Frodo riesce a liberarsi dagli Orchi e a fuggire dalla torre dov’era rinchiuso. Una volta raggiunta la voragine del Monte Fato, vengono attaccati da Gollum, che vuole l’Anello per sé e riesce a sottrarrlo a Frodo staccandogli il dito con un morso, ma cade nella lava, distruggendo anche l’Unico. Sauron è ormai distrutto, e Frodo e Sam vengono portati in salvo dalle Aquile; Aragorn viene incoronato Re dei Regni Riuniti di Arnor e Gondor e sposa Arwen l’Elfa che ama. Anche Faramir ed Éowyn si sposano, mentre Éomer sale al trono di Rohan. Gli Hobbit rientrano nella Contea e la trovano distrutta e sotto il comando degli uomini di Saruman; riescono tuttavia a fomentare la ribellione degli abitanti sconfiggendo nuovamente Saruman. Finisce così la Guerra dell’Anello, Sam convola a nozze con l’amata Rosie Cotton e fa rinascere la Contea. Frodo, invece, non riesce a trovare pace; parecchi anni dopo, accompagnato da Bilbo e Gandalf, salpa dai Porti Grigi per le Terre Immortali. In seguito alla morte di Rosie, che avverrà molti anni dopo, Sam dona alla figlia primogenita Elanor il Libro Roso dei Confini Occidentali, in cui sono narrate le avventure di Bilbo e Frodo, per poi partire anche lui alla volta delle Terre Immortali, l’ultimo Portatore dell’Anello rimasto.

Non perderti: