Gruppi di lettura: quello che dovete sapere

Se si è in un gruppo di persone con cui si condivide la passione della lettura, ci si può organizzare per dare vita a dei veri e propri gruppi di lettura. Immaginate a quanti spunti di riflessione si può andare incontro se ci si siede in cerchio, uno accanto all’altro e, con un libro in mano, si iniziano delle piacevoli conversazioni partendo proprio da quel preciso libro. Leggere è un ottimo passatempo e, nello stesso tempo, un buon esercizio per la mente e per arricchire il nostro lessico. Procediamo per gradi scoprendo come funzionano, dove trovarli e come crearne uno.

Gruppi di lettura: come funzionano

Prima di ogni cosa dobbiamo scoprire come funzionano in modo da poter decidere di frequentarlo nel caso in cui vi doveste trovare difronte ad un’esperienza del genere. E’ molto semplice, un gruppo di appassionati di lettura si riunisce un determinato giorno, o anche più, per discutere di un libro che si è letto e di cui si vuole fare un dibattito che porti ad un pacifico scambio di idee e di opinioni. Il libro di cui si decide di discutere può essere un libro che si è letto in passato o che si decide di leggere insieme. E’ importante cercare un luogo in cui incontrarsi, se si vuole discuterne di persona, oppure è possibile farlo anche in gruppi on line.

Gruppi di lettura: dove trovarli

Non esiste un luogo preciso in cui poter trovare questi libri; ovviamente in luoghi come librerie, biblioteche o ludoteche è più probabile imbattersi in situazioni del genere. Anche a scuola o all’università nelle bacheche dedicate alle affissioni di annunci, potrete trovare notizie che riguardano i gruppi di lettura, prendere i contatti necessari e chiedere di farne parte. E poi non dimentichiamo l’immancabile passaparola tramite cui le informazioni, di qualsiasi genere, camminano alla velocità della luce.

Gruppi di lettura: come crearne uno

Se volete essere voi stessi i fondatori di uno di questi gruppi di lettura potete procedere in diversi modi. Potete innanzitutto mettere un annuncio sui social in cui chiedete espressamente se c’è qualcuno interessato a condividere questa esperienza, di persona o tramite i social appunto. Potete recarvi nelle librerie e biblioteche e lasciare qualche volantino in cui invitate, chi fosse interessato, a partecipare e condividere con voi quest’avventura tra una pagina e l’altra di un libro al cui interno c’è una storia tutta nuova da vivere e da scoprire.

Leggi anche: