Il Boom di Jovanotti: uscita

Il Boom è il il nuovo singolo di Jovanotti, scritto dallo stesso Lorenzo Cherubini e prodotto da Rick Rubin, disponibile in radio e nei digital store da venerdì 19 novembre per Polydor, a distanza di più di due anni e mezzo dall’ultimo album.

PH. Michele Lugaresi

Il Boom di Jovanotti: testo e significato

Il Boom di Jovanotti: significato

“In questo tempo in cui intorno ad una parola tutti si accapigliano io mi sono divertito a smontarle un po’, le ho messe in un frullatore senza pensarci troppo, seguendo il suono, le immagini che nascevano seguendo il suono del pezzo, senza giudizio, come in un gioco a incastro. Se poi qualcuno vorrà trovarci un significato io sono aperto a ogni interpretazione, anzi sono curioso se accadrà”, ha dichiarato lo stesso Jovanotti.

Leggi anche:

Il Boom di Jovanotti: testo

Ecco il testo ufficiale de “Il Boom” di Jovanotti

Leggendo Tacito non mi capacito
Mentre mi musico come uno stoico
Accetto il carico di un mondo panico
Ma incomprensibile visto da qui
Visto da questa stanza
Non c’è abbastanza distanza
Visto da qui, da questa stiva
Non colgo la prospettiva
È piatto
Il mondo certe volte sembra piatto
Magari c’ha ragione da qualche matto
Che dice che i potenti ci controllano
È tutto un grande buco di una serratura
Fa paura, ma ora non pensarci

E muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
E muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Boom, boom-boom-boom
L’amore si può fare anche su Zoom, Zoom

Boom ecologico
Boom tecnologico
Boom economico
Boom autoerotico

Ma è meglio dal vero, giuro
Calore, profumo, chiaro, scuro
Toccarsi la pеlle, arrivare alle stеlle
Cadere, rialzarsi, sentirsi ribelle
Belle
Stasera siamo tutti stelle
Stasera siamo tutti stelle
E più c’è buio più si brilla
Anfetamina e camomilla
Leggendo Nietzsche, quello che dice
In superficie a molti non piace
Ma Zarathustra parla e c’illustra
Che è tutta nostra questa giostra
Giù il gettone, giù il gettone
Giù il gettone, giù il gettone
Tondo
Magari non perfetto però tondo
Il mondo non è piatto per niente
Non dare retta a certa gente
Scatena la sua forza, la natura fa paura
Ma ora non pensarci

E muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
E muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Boom, boom-boom-boom
L’amore si può fare anche su Zoom, Zoom

La vita mia somiglia a quella di Leo Bloom
Con l’auto elettrica non fai broom broom
C’è [?] silenzioso, spaziale ma non spazioso
Forse spassoso, spesso palloso
Spiato, spietato, spaventoso
Vince chi è più falloso
Il mio nuovo nome è Coso
Come? Coso! Come? Coso!
Come? Coso! Come?

Muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom-boom-boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom-boom-boom
Boom, boom, boom, boom

Forse spassoso, spesso palloso
Spiato, spietato, spavent
Vince chi è più falloso
Il mio nuovo nome è Coso
Come? Come?
Come? Come?

Muoviti seguendo il boom, boom
Muoviti seguendo il boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom-boom-boom
Boom, boom-boom-boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom, boom, boom
Boom, boom-boom-boom
Boom, boom-boom-boom