Didattica a distanza: come renderla divertente

La pandemia da COVID-19 non accenna minimamente a concludersi e, come era stato previsto da medici e virologi, la seconda ondata è arrivata e c’è bisogno dell’impegno di tutti per fare in modo che il virus non si diffonda ulteriormente. Una delle misure più drastiche attivate è il ritorno alla didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado e per la seconda e la terza classe della scuola media. Dal momento che le lezioni si svolgeranno tramite computer per qualche tempo, vediamo come renderle divertenti.

DaD noiosa: come rendere coinvolgenti le lezioni

Didattica a distanza: come rendere divertenti le lezioni

La scuola si deve adeguare ai tempi, deve diventare moderna e deve mettere al centro della sua azione lo studente. In particolare, in questo delicato periodo che stiamo vivendo in cui i ragazzi sono costretti a seguire le lezioni da casa e con un computer, è necessario rendere le lezioni divertenti e fare in modo che i ragazzi non si stanchino più del dovuto. Come rendere, quindi, le lezioni in DaD divertenti? Lasciate che siano gli studenti a portare avanti le lezioni, con il metodo di insegnamennto flipped classroom, ovvero classe capovolta in cui è lo studente che porta avanti la lezione guidato dai prof.

Didattica a distanza divertente: come fare

Erroneamente si pensa che la scuola non possa essere divertente e invece non è così. E’ necessario strutturare le lezioni in modo che non risultino troppo pesanti e che coinvolgano gli studenti. In particolare, con la didattica a distanza, lo sforzo deve essere maggiore e deve essere fatto da entrambe le parti. Gli studenti, per non annoiarsi e per non perdere la concentrazione, devono essere resi partecipi e protagonisti attivi dell’attività di apprendimento-insegnamento.

Non perderti: