Didattica online: emergenza Coronavirus

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’Italia ed in particolar modo la scuola. Tutti gli istituti superiori e le università sono chiusi fino al 3 aprile e non più fino al 15 marzo, come annunciato in precedenza. Come fare per le lezioni, soprattutto per gli studenti del quinto anno del liceo che devono affrontare la maturità a giugno? Lo stesso vale per gli universitari che dovranno fare gli esami nella sessione estiva. Ecco allora le piattaforme su cui fare lezione!

Leggi anche: Coronavirus, scuole chiuse in tutta Italia: date e ultimi aggiornamenti

Didattica online: le piattaforme su cui fare lezione

“Abbiamo aperto un pagina sul sito del Miur che va immaginata come un inizio. La prima cosa che vi si trova sono le lezioni di formazione per i docenti, i cosidetti webinar, seminari in rete. Per gli studenti ci sono le piattaforme che permettono di avere classi virtuali a tutti gli effetti. Compiti compresi. Una mamma di una scuola di Salussola mi ha raccontato che hanno fatto i monomi così. Il terzo step riguarda i materiali multimediali: la Rai ela Treccani ci hanno fornito parte dei loro archivi, la Rai lo ha addirittura diviso per discipline”

Queste le parole pronunciate dal ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina in merito all’emergenza Coronavirus in Italia lo scorso 4 marzo. Ma quali sono le piattaforme che si possono usare ora per fare lezione? Troviamo Google Suite for Education che comprende Gmail, Drive, Calendar, Documenti, Fogli, Presentazioni, Moduli, Hangouts Meet, Classroom. Con questo metodo i professori possono creare occasioni di lezione a distanza senza interrompere i flussi di lavoro esistenti. Gli strumenti di G Suite for Education sono efficaci sia utilizzati singolarmente che insieme. Gli insegnanti possono combinarli in modo interattivo in base alle esigenze e all’evoluzione della situazione.

Didattica online: le piattaforme su cui fare lezione

In alternativa c’è Office 365 Education A1 che include:

  • Posta elettronica con casella postale di 50 GB
  • Versioni Web di Word, PowerPoint, Excel, OneNote e Outlook
  • Videoconferenze, collaborazione in classe, creazione classi, condivisione di schermo, registrazione video chiamate, lavagna digitale, repository di file (lezioni, blocchi appunti, video, questionari di valutazione e altri documenti) con Microsoft Teams
  • Spazio di archiviazione personale (1000 GB per ogni docente e ogni studente)
  • Portale video streaming
  • Strumenti per la conformità e protezione delle informazioni

Leggi anche: