Chiusura scuole per Coronavirus: la decisione

Una notizia che nessuno avrebbe voluto leggere o ascoltare, eppure è stata annunciata dopo settimane di caos a causa della diffusione del virus Coronavirus in Italia: il governo riunito a Palazzo Chigi a Roma mercoledì 4 marzo 2020 ha disposto la chiusura immediata di scuole e università in tutta Italia fino a metà marzo con un decreto in vigore proprio dal 4 marzo. Ma come funziona per tutti gli studenti? Cerchiamo di capire qualcosa!

Leggi anche: Coronavirus, scuole chiuse in tutta Italia: date e ultimi aggiornamenti

Chiusura scuole per Coronavirus: 6 politico o didattica a distanza?

Chiusura scuole per Coronavirus: 6 politico?

A causa delle lezioni saltate ci sarà il 6 politico per tutti? Innanzitutto bisogna capire quanto durerà questo piano di emergenza per poi agire di conseguenza. Secondo il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina non ci sarà il classico 6 politico per salvare tutti: “Se l’emergenza coronavirus continua prepareremo un piano di emergenza anche per gli esami di maturità. Non sarà sei politico, bisogna impegnarsi ancora di più”. Allora cosa dobbiamo aspettarci?

Leggi anche:

Chiusura scuole per Coronavirus: didattica a distanza?

“Abbiamo aperto un pagina sul sito del Miur che va immaginata come un inizio – ha dichiarato Azzolina – La prima cosa che vi si trova sono le lezioni di formazione per i docenti, i cosidetti webinar, seminari in rete. Per gli studenti ci sono le piattaforme che permettono di avere classi virtuali a tutti gli effetti. Compiti compresi. Una mamma di una scuola di Salussola mi ha raccontato che hanno fatto i monomi così. Il terzo step riguarda i materiali multimediali: la Rai e la Treccani ci hanno fornito parte dei loro archivi, la Rai lo ha addirittura diviso per discipline”. Ci saranno quindi lezioni a distanza per tutti gli studenti?