La maturità 2021 è ancora in corso, ma un riconoscimento speciale potrebbe spettare proprio ad uno dei maturandi: si tratta del Premio Miur (100 e lode 2021). Vediamo come funziona, quali sono i requisiti necessari per riceverlo e da chi viene rilasciato.

Leggi: Il regalo per il diploma di maturità: guida alla scelta

Cos’è il Premio Miur

Come riportato sul sito ufficiale, il Ministero dell’Istruzione ha previsto un premio per le scuole secondarie di II grado, statali e paritarie, in particolare per gli studenti che sostengono gli esami di Stato di maturità. Il premio relativo alla valorizzazione delle eccellenze è stato introdotto dalla legge 1 dell’11 gennaio 2007 ed è oggi regolamentato dal decreto legislativo 262 del 29 dicembre 2007.

Non per tutti, però. Sono previsti alcuni requisiti, ovvero:

  • aver riportato un punteggio di 100 e lode nell’ambito dello stesso
  • aver vinto le competizioni, nazionali e internazionali, elencate nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze

Queste ultime, divise per anno scolastico, sono quelle tassativamente pubblicate sul sito del Miur alla voce “Valorizzazione delle eccellenze” così come è tassativamente riportato l’elenco dei Soggetti esterni accreditati. In quanto al punteggio, invece, le scuole ne comunicano i dati in sede di rilevazione degli esiti degli esami di Stato.

In cosa consiste il premio Miur

Consiste in una delle voci riportate sotto. Le risorse finanziarie vengono assegnate agli istituti scolastici che premiano gli studenti con uno dei seguenti incentivi:

  • benefit e accreditamenti per l’accesso a biblioteche, musei, istituti e luoghi della cultura
  • ammissione a tirocini formativi
  • partecipazione a iniziative formative organizzate da centri scientifici nazionali con destinazione rivolta alla qualità della formazione scolastica
  • viaggi di istruzione e visite presso centri specialistici
  • benefici di tipo economico
  • altre forme di incentivo secondo intese e accordi stabiliti con soggetti pubblici e privati

I premi ottenuti a diverso titolo, o in seguito al punteggio con lode conseguito negli esami di maturità, sono cumulabili tra loro. Così come lo sono eventuali borse di studio finanziate da soggetti pubblici o privati.

Come funziona il Premio Miur

Il premio viene consegnato dal dirigente scolastico della scuola appena giungono le risorse economiche. L’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa (ovvero l’Indire) pubblica e aggiorna ogni anno sul proprio sito ufficiale i dati anagrafici degli studenti meritevoli nell’Albo nazionale delle eccellenze. Se, quindi, all’esame di Maturità 2021 otterrete il massimo dei voti con lode, potreste avere la possibilità di vincerlo: mettetecela tutta!

Leggi anche: