QUALI SONO LE FACOLTÀ MIGLIORI PER TROVARE LAVORO?

Quali sono le facoltà che ti permettono di lavorare dopo la laurea? Quali sono le lauree più richieste attualmente nel mondo del lavoro? Sono queste le domande che ogni studente si pone prima di iscriversi ad una facoltà universitaria e ad un corso di laurea, in quanto non solo è importante fare ciò che ci piace, ma è anche fondamentale avere una prospettiva futura garantita. Per sapere dunque quali sono le lauree, le facoltà utili e le università che permettono di trovare lavoro abbiamo consultato le ultime tre indagini sulla condizione occupazionale dei laureati. Secondo l’indagine “Quale laurea dà maggiori opportunità occupazionali? L’analisi dei laureati trentenni in Italia” realizzata dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro degli oltre 1,7 milioni di trentenni laureati residenti in Italia, il 19,5 per cento non ha lavoro, mentre un ulteriore 19 per cento occupa posizioni lavorative che non richiedono la laurea. Quasi la totalità dei trentenni laureati in Scienze Statistiche è occupato (96,3 per cento); dei laureati in Lingue, solo tre su quattro lavorano (73,2 per cento) e, di questi, il 44 per cento fa un lavoro per il quale non serve il titolo; mentre la facoltà di Giurisprudenza fa registrare una diminuzione notevole. Per saperne di più continuate a leggere cosa emerge dalle ultime indagini Almalaurea!

 

LAUREE PER TROVARE LAVORO: LA XX INDAGINE

Per la XX indagine Almalaurea ha preso in considerazione i laureati nel 2016, i laureati nel 2014 e quelli del 2012. Nel complesso, l’indagine ha preso in considerazione 630 mila laureati di 74 atenei. Nel 2017, a un anno dalla laurea, il tasso di occupazione è del 71,1% tra i laureati di primo livello e al 73,9% tra i laureati alla magistrale. Hanno trovato subito un’occupazione i laureati in professioni sanitarie e in ingegneria, mentre tra i meno fortunati troviamo i laureati in discipline giuridiche, geo.biologiche e psicologiche.

MIGLIORI UNIVERSITÀ PER TROVARE LAVORO: LA XIX INDAGINE

La XIX indagine Almalaurea ha preso in considerazione 620 mila laureati di 71 Atenei. Sono stati presi in esame i laureati nel 2015, 2013 e 2011: a un anno dalla laurea i laureati alla magistrale che hanno trovato lavoro sono stati l’82% degli intervistati, mentre tra i laureati nel 2013 coloro che sono stati assunti sono il 73%. Dal rapporto emerge ancora una volta che le migliori facoltà per intraprendere subito una professione sono Ingegneria e Professioni Sanitarie.

FACOLTÀ PER TROVARE LAVORO: LA  XVIII INDAGINE

L’indagine condotta da Almalaurea nel 2016 ha coinvolto 570.000 laureati di 71 atenei dei 73 aderenti al Consorzio. Sono stati intervistati 265 mila laureati del 2014, sia di primo che di secondo livello, ad un anno dalla laurea, tutti i laureati di secondo livello del 2012 (oltre 107 mila), intervistati a tre anni dal termine degli studi e i laureati del 2010 (86 mila), contattati a cinque anni. Due indagini specifiche inoltre hanno riguardato i laureati di primo livello del 2012 e del 2010 che non hanno proseguito la formazione universitaria (oltre 63 mila e 48 mila), a tre e cinque anni dalla laurea.

INDAGINE ALMALAUREA: L’UNIVERSITÀ GARANTISCE IL LAVORO

Nonostante la situazione poco positiva del nostro Paese, tuttavia secondo i dati forniti da Almalaurea i laureati hanno maggiori possibilità di lavoro rispetto ai diplomati. La laurea, insomma, rappresenta un “investimento contro la disoccupazione”, e dall’indagine è emerso che il tasso di disoccupazione è maggiore per i diplomati, mentre i laureati sono in ripresa. La differenza è anche a livello retributivo: un laureato arriva a guadagnare circa il 50% in più rispetto ad un diplomato.

LE LAUREE MIGLIORI PER TROVARE LAVORO SECONDO ALMALAUREA

L’indagine condotta nel 2016 ha messo in evidenza quali sono le lauree triennali e magistrali che permettono di trovare subito lavoro. Clicca qui:

STAGE ED ESPERIENZE ALL’ESTERO LE CARTE VINCENTI

I dati di Almalaurea forniscono inoltre un dettaglio da non sottovalutare: coloro infatti che hanno svolto stage in aziende o hanno fatto esperienze all’estero hanno il 10% in più di possibilità di lavorare, avendo avuto posssibilità di fare pratica nel primo caso, e avendo assunto competenze linguistiche nel secondo.

LE FACOLTÀ CHE TI PERMETTONO DI GUADAGNARE TANTO

Inoltre, l’indagine del 2016 ha indagato anche sulle facoltà che garantiscono un lavoro più redditizio in futuro. Ecco quali sono:

Leggi anche: Classifica delle Università per trovare lavoro: la QS Graduate Employability Rankings 2016