WeSchool: la piattaforma italiana per la DaD negli ultimi mesi si è rivelata particolarmente utile per docenti e alunni. Ma come funziona lo strumento che, ricordiamolo, è stato tra i tre utilizzati per la didattica a distanza suggeriti dal Miur durante il primo lockdown?

Leggi: Didattica a distanza: pro e contro dell’emergenza Coronavirus

WeSchool, cos’è la piattaforma per la DAD

Strumento di didattica remota totalmente gratuito, si tratta di una piattaforma che permette a insegnanti e alunni di studiare e apprendere a distanza. Mette a disposizione degli stessi diversi strumenti tra la possibilità di effettuare videolezioni, spiegazioni scritte e orali. Ma non solo. Permette di caricare immagini e documenti di testo. A differenza delle altre piattaforme utilizzate in Italia, consente a chi la utilizza di poter accedere tramite la propria email personale e non con una “ufficiale” scolastica. Può essere utilizzata da chiunque voglia organizzare un corso a distanza.

Come funziona WeSchool?

WeSchool richiede all’insegnante di creare un proprio account docente. Effettuata tale operazione può accedere alla dashboard dalla quale creare i corsi per i propri alunni. Organizzato il corso, può quindi creare il relativo link da inviare agli studenti (o fornire loro il codice del corso). Arriva il bello: si può iniziare a “personalizzare” le lezioni inserendo i contenuti che potranno essere organizzati nelle sezioni Wall (una sorta di bacheca virtuale per informazioni e commenti); Board (la sezione nella quale trovare i contenuti); Test (dove l’insegnante potrà creare test per verificare il livello di apprendimento) e Voti/Registro, un pannello riepilogativo per poter controllare l’andamento generale della classe.

La piattaforma è altrettanto semplice da utilizzare da parte degli studenti. Chi si iscrive può attingere al materiale caricato dal proprio insegnante, accedere alle videolezioni, scaricare file e documenti. Operazione preliminare è, ovviamente, registrarsi creando un profilo personale e inserendo il codice classe fornito dall’insegnante. La piattaforma, infine, è disponibile anche per chi sia esterno ad una classe. Accedendo potrà usufruire di corsi, lezioni singole, videolezioni e tanto altro.

Leggi anche: