Il fiume Tara è un bellissimo fiume del Montenegro, ma è noto ai più per i suoi 82 chilometri, che, se pochi in termini assoluti, bastano per renderlo il canyon più lungo d’Europa. Il canyon, che si è guadagnato l’appellativo di Colorado del Montenegro, si trova all’interno del Parco Nazionale del Durmitor, e dal 1980 si è guadagnato un posto tra i luoghi patrimonio mondiale dell’umanità, protetto dall’Unesco. Anche per questo, si è riusciti a convincere il governo montenegrino, a rinunciare al progetto di costruzione di una diga.

I Canyon, generalmente si portano appresso anche le cascate, e il Tara non fa eccezione a questa regola, anzi ne può vantare oltre 40, tra le quali le più famose sono quelle di Djavolje Lazi, Sokolovina e Bijeli. E lungo il percorso, tante occasioni di stare a contatto con la natura, di passeggiare, ed osservare le montagne, ed il fiume, da una delle diverse terrazze panoramiche che lo sovrastano.

Degli 82 chilometri di Canyon, ben 60 sono accessibili agli amanti del rafting, anche se poi, normalmente il percorso viene affrontato in più giornate. A detta di chi ci è stato, il tratto più eccitante, sono i primi 10 chilometri; adrenalinici (Rafting Tara in italiano).

Quindi, se vi state chiedendo perché Lonely Planet abbia indicato il Montenegro come uno fiordo più lungo d’Europa avremo modo di parlare più in là.

Foto Wikimedia Commons