Viaggio in Giappone: tour di 15 giorni

Avete 15 giorni di ferie dal lavoro o di vacanza dagli impegni di studio scolastici o universitari? Avete bisogno di partire per un lungo viaggio per scoprire nuove terre, nuove tradizioni e nuovi mondi? Oggi vi suggeriamo un curioso tour nel Giappone dandovi qualcosa da fare, una nuova meta da scoprire per tutti i 15 giorni di permanenza in terra straniera. Quando si tratta di partire siamo sempre disposti a cercare un volo conveniente, una sistemazione che non sia troppo dispendiosa, fare le valigie e andare alla scoperta di terre estranee e sconosciute che, però, diventano un po’ nostre durante la nostra permanenza. Viaggiare fa bene all’anima, quindi andiamo alla scoperta del tour in Giappone.

 Tour di 15 giorni in Giappone: cosa visitare

Un viaggio di 15 giorni è impegnativo; se si parte per una terra vicina tutto questo tempo a nostra disposizione ci sembra infinito e abbiamo, forse, tutto il tempo per visitarla tutta. Se, però, partiamo per una terra lontana, come il Giappone, 15 giorni non sono tanti e ci permettono di visitare solo le mete immancabili, quelle che non possiamo dire di non aver visto di ritorno dalla nostra vacanza. Concentriamo, quindi, le nostre energie in questo itinerario di cui non vi pentirete:

  1. Tokyo: per questa prima tappa del vostro viaggio concedetevi almeno 5 giorni in modo da poter visitare tutto quello che di bello la città offre;
  2. Takayama: in un giorno a Takayama potrete ammirare una piccola parte del Giappone tradizionale, con le sue abitazioni in legno e le strette stradine del periodo Edo;
  3. Kanazawa: ha una delle più belle stazioni ferroviarie al mondo;
  4. Hiroshima-Miyajima: potrete scegliere se visitare il Parco della Memoria, il Museo della Pace e A-Bomb Dome;
  5. Kyoto: dovete necessariamente fare un salto ad Arashijama e il bosco di bambù;
  6. Monte Koya: Okunoin Gobyo è un enorme cimitero circondato da alberi.

Viaggio in Giappone: quando andare e cosa portare

Il clima in Giappone è molto simile a quello italiano, quindi composto da inverni freddi ed estati calde. Le stagioni migliori sono senza dubbio l’autunno e soprattutto la primavera, quest’ultima vi consentirà di assistere allo spettacolo che la natura regala durante il periodo della fioritura dei ciliegi. Per visitare il Giappone serve un passaporto con validità residua di almeno 3 mesi, da qualche anno è stata introdotta una nuova legge che regola la procedura d’ingresso in Giappone che prevede la registrazione delle impronte digitali degli indici di entrambe le mani e una fotografia del volto scattata sul posto.

Potrebbero interessarti: