Stai cercando informazioni sulle tue vacanze in Corsica 2021? L’estate è oramai inoltrata, ma possiamo fornirti tutti i consigli di cui hai bisogno per scoprire dove andare e cosa vedere sull’isola per un soggiorno mozzafiato. Se hai scelto la Corsica come meta delle tue vacanze, quello che ti aspetta è un mix di paesaggi spettacolari, bellezze naturali, tradizioni affascinanti, cucina favolosa e splendide città. Le vacanze in Corsica non annoiano: che si tratti di andare in spiaggia, di fare un’escursione in montagna o di rimanere in uno dei suoi villaggi in collina, non avrai che l’imbarazzo della scelta.

Leggi: Corsica, i 5 luoghi da non perdere in estate

Vacanze in Corsica 2021, dove andare e cosa vedere

Vacanze in Corsica, dove andare

Come anticipato, la Corsica vanta quasi 200 spiagge di ogni tipo, da intime baie nascoste a magnifiche spiagge esposte e ben frequentate. Il paesaggio è straordinariamente vario. In mezz’ora di macchina si passa da baie scintillanti e spiagge incontaminate a creste montuose, colline, foreste e tanto altro. Tuttavia, esiste una differenza sostanziale tra Corsica Settentrionale e Meridionale: la Corsica del Nord è più “selvaggia” e perfetta per vivere una vacanza “on the road“, quella del Sud è, invece, ricca di belle spiagge ideali per un soggiorno in pieno relax.

Vacanze in Corsica 2021, dove andare e cosa vedere

Cosa vedere in Corsica

  • Ajaccio. Famosa come la città natale di Napoleone Bonaparte, è la capitale della Corsica. Per questo merita una visita: è una meta affascinante da esplorare. Ricca di storia, vanta al suo interno una bella Cattedrale in stile Rinascimentale e pittoresche stradine pedonali.
  • Villaggi arroccati della Balagne. Il tempo, qui, sembra essersi fermato. Chi si trova in vacanza in Corsica non può tralasciare di visitare questi splendidi borghi che si trovano nel nord dell’isola: offrono punti panoramici spettacolari. Calenzana, Zilia, Montemaggiore, ed ancora Lumio, Pigna, Sant’Antonio e Spelancato. Segnatevi questi nomi.
  • Deserto delle Agriate. Si trova tra la Balagne e St Florent, ed è costituito da un’area arida dalla bellezza selvaggia, un sito naturale di 16,000 ettari . Il suo punto di forza sono le spiagge deserte di sabbia bianca e acqua cristallina. Per visitarlo bisogna partire da Saint-Florent, Bastia o Calvi.
  • Cittadella di Bonifacio. L’antica cittadella si trova arroccata su un altopiano calcareo costellato di grotte. Bellissima da ammirare dal mare, al suo interno è presente un museo.
  • Spiaggia di Pinarello. Perfetta per chi pratica gli sport acquatici o semplicemente per chi vuole godersi qualche ora di puro riposo tra un libro ed un cocktail, è una piccola baia a forma di mezzaluna sabbiosa e lunga poco più di un km e mezzo. Le sue acque incontaminate sono caldissime ed il fondale praticamente bianco.
  • Riserva Naturale di Scandola. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, il suo litorale è praticamente impossibile da raggiungere a piedi, ma si può esplorare a piedi o in barca, grazie alle gite giornaliere in partenza da Porto. I suoi fondali sono incredibilmente ricchi di pesci e non è raro trovarvi il corallo rosso.
  • Bonifacio. E’ una città vecchia situata su un promontorio calcareo all’estremo sud dell’isola. Bisogna vederla per crederci se vi diciamo che si tratta di una delle più spettacolari del Mediterraneo. Da vedere il suo porto, il belvedere e U Diu Grossu, il Bastione dello Stendardo, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Loggia dell’Arsenale e la Corte Quadrata.

Leggi anche: