SCIENZE E TECNOLOGIE DELLA NAVIGAZIONE: COSA SAPERE SUL CORSO DI LAUREA

Hai mai sentito parlare del corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Navigazione? Si tratta di una classe di laurea in cui gli studenti si specializzano in un determinato settore, quello della navigazione. Se ti trovi in piena fase di Orientamento Universitario, di sicuro adesso ti starai informando su tutti i corsi di laurea che potrebbero piacerti: sappiamo benissimo che sono tanti e hai forse le idee un po’ confuse, ma con un po’ di pazienza riuscirai a fare la scelta universitaria gusta. Una volta che sarai sicuro sulla Facoltà da scegliere, non dovrai fare altro che iscriverti all’università che prevede il corso di laurea che vorresti frequentare ed il gioco è fatto! Nel frattempo però, torniamo a noi: se ti interessa Scienze e Tecnologie della Navigazione, allora continua a leggere, ti informeremo su tutto, dagli esami agli sbocchi professionali.

Non perdete: Test Psicoattitudinali Online per l’Orientamento Universitario

scienze e tecnologie della navigazione

LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE DELLA NAVIGAZIONE: LA FACOLTÀ E LE UNIVERSITÀ

Il corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Navigazione si propone di formare figure professionali con competenze riguardanti le metodologie, le tecniche, gli strumenti della navigazione e del clima. Vengono studiate tematiche riguardanti la gestione del mezzo navale e in alcune università anche aereo. Vengono poi approfondite conoscenze riguardanti la fisica atmosferica, l’oceano e il clima. Una volta conseguita la laurea triennale, sarà possibile approfondire conoscenze e competenze iscrivendosi alla laurea triennale. Ecco alcune tra le università italiane che prevedono questo corso di laurea:

  • Università di Bari – sede di Taranto (in collaborazione con la Marina Militare): Corso di Laurea in Scienze e Gestione delle Attività Marittime
  • Università degli Studi di Napoli Parthenope: corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Navigazione
  • Università degli Studi di Messina: corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Navigazione

SCIENZE E TECNOLOGIE DELLA NAVIGAZIONE: GLI ESAMI

Le materie e gli esami da sostenere variano in base all’università presso cui ti iscriverai, anche se in generale possiamo dire che le materie riguarderanno:

  • Matematica, Chimica, Fisica, Informatica
  • Astronomia
  • Algebra e Geometria
  • Discipline geologiche e geofisiche (Geologia stratigrafica e sedimentologica, Geografia fisica, Geomorfologia)
  • Discipline ingegneristiche (costruzioni idrauliche, trasporti, geotecnica…)
  • Discipline giuridiche (Diritto della navigazione, Diritto commerciali, Diritto internazionale, Diritto amministrativo…)
  • Discipline economiche ed aziendali (Economia aziendale, Organizzazione aziendale…)

Gli studenti devono, in ogni caso, svolgere attività di laboratorio e tirocinio (comprendenti anche campagne di misure) suddivise tra le attività formative dei diversi settori scientifici disciplinari. Devono partecipare ad attività esterne correlate con gli obiettivi formativi, come tirocini e stage presso aziende, enti pubblici e privati, università italiane ed estere, anche nel quadro di accordi internazionali.

SCIENZE E TECNOLOGIA DELLA NAVIGAZIONE: OBIETTIVI DEL CORSO DI LAUREA

I laureati nei corsi di laurea della classe devono:

  • possedere adeguate conoscenze fondamentali di matematica, fisica e informatica ed acquisire le metodiche disciplinari di indagine
  • essere in grado di operare professionalmente nei campi di applicazione della navigazione, della oceanografia, della meteorologia, del rilievo e delle telecomunicazioni
  • essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali
  • possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione
  • essere capaci di lavorare in gruppo, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro

LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIA DELLA NAVIGAZIONE: SBOCCHI PROFESSIONALI

Il corso di laurea triennale fornisce buone basi per poter subito immettersi nel mondo del lavoro, tuttavia per poter approfondire alcune competenze specifiche è necessario iscriversi al corso di laurea magistrale. Ecco alcuni tra gli sbocchi professionali:

  • ufficiali di navigazione per la marina mercantile: per la formazione degli ufficiali di navigazione, i curricula devono prevedere, per ogni anno accademico, fino a quattro mesi di attività teorico-pratiche, da svolgersi su navi in effettiva navigazione, in accordo con i requisiti previsti dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti
  • assistenti al volo e controllori del traffico aereo
  • topografi e cartografi, idrografi, oceanografi, meteorologi, addetti alla gestione degli impianti portuali ed aeroportuali

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO: COME SCEGLIERE LA FACOLTÀ

Non perderti tutte le nostre dritte su come scegliere il corso di laurea e come iscriversi all’università: