Sondaggi Elettorali 2018: la battaglia dei seggi alla Camera e al Senato

A meno di un mese dalle elezioni politiche del prossimo 4 Marzo, imperversano le previsioni per quanto riguarda i seggi che si accaparreranno i partiti politici in ballo. Secondo gli ultimi sondaggi, non ci sono stati cambiamenti radicali rispetto l’ultima settimana: i numeri indicano che solo la coalizione del Centrodestra potrebbe ottenere la maggioranza essendo stabile al 37,5%. Al contrario nel Centrosinistra si calcola una leggera contrazione, essendo sceso al 27,9% con un meno 0,8%.  Il Centrodestra sarebbe, quindi, la forza politica con il numero più alto di seggi alla Camera: in tutto dovrebbero essere 290, comunque meno rispetto alla soglia della maggioranza. A seguire troviamo il Movimento 5 Stelle con 172 seggi, il Centrosinistra con 134 seggi, Liberi e Uguali con 30 seggi e altri con 3 seggi. La situazione dovrebbe essere invariata anche al Senato, dove il Centrodestra conquisterebbe 150 seggi, il Movimento 5 Stelle 84, il Centrosinistra 65, Liberi e Uguali 14, e agli altri ne rimarrebbero 2.

Leggi anche:

Sondaggi Elettorali 2018: previsioni di voto di Emg

Secondo l’istituto demoscopico Emg, in testa c’è la coalizione del Centrodestra, che rimane stabile al 37.5%. Per quanto riguarda i partiti specifici, Forza Italia è al 15.8% (-0.1%), Lega al 14.3% (+0.5%), Fratelli d’Italia al 4.6% (-0.4%), Noi con l’Italia-UDC al 2.8%. A seguire troviamo la colazione del Centrosinistra, che ha perso lo 0.8% in una settimana: il Partito Democratico crolla dal 24 al 23%; Più Europa – CD si attesta all’1.9% (+0.2%); stabili gli altri, con Insieme all’1.6%, Civica Popolare all’1% e SVP allo 0.4%. Per quanto riguarda i partiti fuori coalizione, il Movimento 5 Stelle è al 27.2% (+0.7%), Liberi e Uguali al 5.4% (-0.3%), gli altri partiti al 2% (+0.4%).

Sondaggi Elettorali 2018: previsioni di voto di Ixè

L’istituto demoscopico Ixè ha analizzato nello specifico l’andamento della previsione di voto per quanto riguarda i singoli partiti. Secondo gli ultimi numeri è il Movimento 5 Stelle a rimanere il primo partito a livello nazionale con il 28.7% dei consensi, perdendo solo lo 0.5% A seguire c’è il Partito Democratico, che guadagna lo 0.2% e si porta al 22%. Cresce anche Forza Italia, che fa segnare +0.3% e si attesta al 17%. A seguire tutti gli altri partiti: la Lega all’11.5% (-0.4%), Liberi e Uguali al 7.3% (+0.3%), Fratelli d’Italia al 4.3% (-0.1%), Più Europa al 2.6% (+0.6%), Noi con l’Italia-UDC al 2%, Civica Popolare allo 0.8% (-0.1%), altri di centrodestra allo 0.5% (+0.3%), Insieme allo 0.4% (-0.3%), altri partiti al 2.9% (-0.1%).