Arisa a Sanremo 2019 con “Mi sento bene”: significato

Sugar Music ha annunciato la partecipazione al Festival di Sanremo di Arisa, che a febbraio 2019 parteciperà alla sessantanovesima edizione, dove gareggerà nella categoria Big con il brano “Mi sento bene”. L’artista ha già calcato il palco del Teatro Ariston altre cinque volte: nel 2009 con il brano “Sincerità” che ha vinto la sezione Nuove Proposte, l’anno successivo è tornata sul palco del teatro Ariston con la canzone “Ma l’amore no” nella categoria Big, che si è classificata al nono posto. E ancora nel 2012 al secondo posto con il brano “La notte“, nel 2014 al primo con “Controvento” e nel 2016 al decimo con la canzone “Guardando il cielo“. Al momento ancora non è stato svelato il significato del brano “Rose viola”.

Leggi anche:

Arisa a Sanremo 2019 con "Mi sento bene": testo, audio, significato

Arisa a Sanremo 2019 con “Mi sento bene”: audio

L’audio del brano “Mi sento bene” di Arisa sarà disponibile nella serata di martedì 5 febbraio 2019, dopo la prima esecuzione del brano che avverrà sul palco del Teatro Ariston di Sanremo per la prima serata della kermesse canora di mamma Rai. Proprio nel corso del debutto in prima serata sulla Rete Ammiraglia i 24 artisti in gara eseguiranno per la prima volta la loro canzone e poi sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming.

Arisa a Sanremo 2019 con “Mi sento bene”: testo

Arisa in passato ha partecipato alla kermesse anche in altre vesti: nel 2015, infatti, è stata co-conduttrice insieme ad Emma Marrone e Rocio Munoz Morales al fianco di Carlo Conti.

 

Credere all’eternità è difficile
Basta non pensarci più e vivere
E chiedersi che senso ha? È inutile
Se un giorno tutto questo finirà
Ritrovare un senso a questo assurdo controsenso
È solamente la più stupida follia
Se non ci penso più mi sento bene
Guardo una serie alla tv e mi sento bene
Leggo un giornale, mi sdraio al mare
E prendo la mia vita come viene
Se non ci penso più mi sento bene
Cosa ne sarà
Dei tanti giuramenti degli amanti
Di tutti i miei rimpianti
Dell’amore e della crudeltà?
Cosa ne sarà
Dei sogni nei cassetti, poveretti
Dei grandi amori persi
Quando questo tempo finirà?
Se non ci penso più mi sento bene
Mi sveglio presto il lunedì e mi sento bene
Le strade piene quando è Natale
Magari non è niente di speciale
Ma tutto questo mi fa stare bene
Se non ci penso più mi sento bene
Se sto al telefono con te mi sento bene
I baci in corsa, le calze a rete
Gli inviti a cena per fare l’amore
Sentirmi bella mi fa stare bene
Cosa ne sarà
Dei pomeriggi al fiume da bambina
Degli occhi di mia madre
Quando questo tempo finirà?
Se non ci penso più mi sento bene
Se faccio quello che mi va mi sento bene
Balliamo un tango sotto la neve
Non penso a niente e tutto mi appartiene
E più non penso e più mi sento bene
E non pensare più a cosa dire
Sentirmi libera da me, come i bambini
Restare nudi, lasciarsi andare
E non aver paura di invecchiare
Accarezzare tutto e stare bene
Forse è tutto qui il mio vivere
Quasi elementare, semplice
Ridere non è difficile
Se cogli il buono di ogni giorno
Ed ami sempre fino in fondo
Adesso voglio vivere così