Elfi della Terra di Mezzo: tutte le curiosità

L’universo immaginario creato dai romanzi di   fantasy di J. R. R. Tolkien ha dato vita ad una miriade di personaggi che, in un modo o in un altro, sono entrati di diritto nelle fantasie di chi ha avuto modo di leggerli o vederli in azione nei film. Oggi ci soffermiamo in particolare sugli elfi della terra di mezzo, la cui storia complessa viene raccontata ne “Il Silmarillion”e in parte anche ne Il Signore degli Anelli. Gli elfi sono state le prime creature della Terra di Mezzo in grado di parlare; a volte sono chiamati Primogeniti o i Figli Maggiori. Andiamo a conoscere più da vicino queste creature fantastiche.

Elfi della Terra di Mezzo: la suddivisione e i nomi

Nell’universo immaginario di Tolkien, gli elfi sono una razza di creature divise in più gruppi: quendi, avari e gli eldar:

  1. I quendi sono tutti gli elfi;
  2. Gli avari sono coloro tra i quendi che non accettarono la proposta di Oromë di andare verso Aman. Sono chiamati moriquendi, perché non videro mai la luce dei Due Alberi. Contrariamente a quanto accaduto  agli Eldar, gli Avari rimarranno per sempre nella Terra di Mezzo;
  3. Gli eldar erano divisi in tre gruppi principali: i Vanyar, i Noldor ed i Teleri: I Teleri che, dopo aver cominciato il Viaggio, si rifiutarono di oltrepassare le Montagne Nebbiose e rimasero nella vallata dell’Anduin, sono chiamati Nandor; quelli dei Teleri che raggiunsero il Beleriand dal Grande Mare, ma scelsero infine di non dirigersi verso Aman, vengono chiamati Sindar; i Vanyar, i Noldor e coloro dei Teleri che arrivarono in Aman sono chiamati Calaquendi poiché ammirarono la luce dei Due Alberi, a volte essi sono chiamati anche alti elfi.

Elfi della Terra di Mezzo: lingua e immortalità

Nella creazione di questi personaggi, gli elfi, lo scrittore Tolkien ha creato diverse lingue, tra Quenya e Sindarin e, per ciascuna di queste lingue, ha creato una fonetica, una grammatica e tutte le altre regole di utilizzo. Gli elfi hanno una caratteristica importante che è quella dell’immortalità; l’immortalità deriva anche dalla loro capacità di guarire le ferite e di purificare. Una volta purificato, lo spirito del defunto ha nuovamente un corpo che assomiglia a quello che aveva nella sua precedente vita.

Elfi della Terra di Mezzo: gli attori

Come sapete, e come accade molto spesso, da una saga di grande successo come quella de Il signore degli Anelli, ne hanno tratto ispirazione registi e sceneggiatori che hanno portato nelle sale cinematografiche questa storia fantastica. Molti di voi probabilmente avranno letto sia i libri e visti i film, e ricorderà perfettamente alcuni tra gli attori che hanno vestito i panni degli elfi. Per rinfrescarvi la memoria ve ne citiamo qualcuno:

  1. Orlando Bloom: l’elfo dai capelli biondo platino;
  2. Liv Tyler: l’elfa che giura eterna fedeltà ad Aragorn;
  3. Cate Blanchett: l’elfa dai grandi poteri.

Non perderti: Hobbit: significato, cosa sono, nomi e caratteristiche