House of Gucci, nuovo film: cosa sapere

Come avrete sicuramente già sentito, il 16 dicembre 2021 è in arrivo in Italia il film di Ridley Scott che ha come protagonista la famosissima cantante e attrice di successo di “A star is Born” Lady Gaga. Il film si chiama “House of Gucci” e da come si può percepire dal titolo, il nuovissimo film parla della storia della famiglia Gucci, in particolare dell’omicidio di Maurizio Gucci, il capo del grande brand di alta moda “Gucci” e dell’arresto del suo assassino, ovvero la moglie Patrizia Reggiani. Si inizierà con il raccontare il difficile e pesante matrimonio, il loro tormentato divorzio, fino ad arrivare alla scena dell’omicidio premeditato.

House of Gucci: curiosità

Siete curiosi di sapere come sarà questo film? Non vi resta che aspettare; noi, intanto, vi sveliamo 5 curiosità sull’attesissimo film con Lady Gaga che non sapete ma che secondo noi è bello sapere. Partiamo subito:

  • Il progetto del film è in sviluppo da anni e ha subito tantissimi cambiamento da quando, nel 2006, è stato annunciato. Ai tempi ad interpretare il ruolo di Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci sarebbero dovuti essere Angelina Jolie e Leonardo DiCaprio;
  • il set è in montagna, in Valle d’Aosta: scelta per sostituire St-Moritz dove la famiglia Gucci trascorreva le vacanze in Inverno;
  • Questa è la prima collaborazione cinematografica per il regista insieme a Lady Gaga, Al Pacino e Jared Leto;
  • Ad interpretare il ruolo di Patrizia Reggiani, sono state prese in considerazione “Anne Hathaway, Marion Cotillard, Penélope Cruz, Margot Robbie e Natalie Portman;
  • Le musiche del film sono state affidate al compositore britannico Gregson-Williams.

House of Gucci: la storia vera

La trama di cui parlerà il nuovissimo film di Ridley Scott è una storia accaduta ben 26 anni fa. Ma che fine ha fatto Patrizia Reggiani? Nel 1995 Patrizia Reggiani ha assunto un killer “Benedetto Ceraulo” per uccidere il marito. Nel novembre del 1998, sono stati entrambi condannati: la Reggiani a 29 anni di reclusione, mentre Ceraulo all’ergastolo. Le rispettive pene sono state poi ridotte. Nel 2014, la Reggiani, viene scarcerata.