Ipocondria Ultimo: uscita

Da venerdì 7 giugno 2019 sarà in rotazione radiofonica “Ipocondria” (Honiro, distribuzione Believe), nuovo singolo di Ultimo estratto dal suo ultimo disco già certificato disco di platino “Colpa delle favole” che ha esordito al numero 1 della classifica ufficiale FIMI/Gfk mantenendo la posizione per ben cinque settimane consecutive. Uscirà anche un video, firmato dal regista Emanuele Pisano e prodotto da DM Communication Srl.

Ipocondria Ultimo: uscita, testo, significato

Ipocondria Ultimo: testo

Mi sono chiesto spesso
Che cosa fosse il tempo
Se in fondo quando ti amo
Il mondo non lo sento
Mi sono chiesto spesso
Tra una sigaretta e l’altra
Quale fosse la ragione
Perché tu fossi così bugiarda
Infondo ho dato tutto
Ma questa è anche colpa mia
È che mi piaci perché curi
Questa bastarda ipocondria
E ho capito che il mondo lo vivo così
Con la faccia distrutta quando è lunedì
E ho capito che infondo va bene così
Anche se siamo distanti
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
Tanto ti porto con me
Sì lo so, lo dici spesso
M’ha cambiato ‘sto successo
È che quelli come me
Buttano l’oro dentro al cesso
Non gli danno mai importanza
E poi si senton sempre soli
Hanno il ghiaccio dentro al cuore
E hanno i fiori nei polmoni
Ma infondo ho dato tutto
Ma questa è anche colpa mia
È che mi piaci perché curi
Questa bastarda ipocondria
E ho capito che il mondo lo vivo così
Con la faccia distrutta quando è lunedì
E ho capito che infondo va bene così
Anche se siamo distanti
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
Tanto ti porto con me
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
Tanto ti porto con me
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
Tanto ti porto con me
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
A me va bene anche distanti
Tanto ti porto con me
Con il messaggio che mi è arrivato alla fine

Ipocondria Ultimo: significato

Nella canzone in questione l’ipocondria del cantante è curata dall’amore, un sentimento che, nonostante sia vissuto a distanza, rimane sempre presente e vicino al cuore. “Nel momento in cui due cerchi si sovrappongono non hanno nulla più da condividere, se non lo spazio che li accomuna: la vicinanza fisica non sempre rappresenta l’elemento fondamentale in un rapporto, al contrario questa può portare all’abitudine, a quella quotidianità che spesso diventa soffocante. In amore, come nella vita, le cose che abbiamo il potere di immaginare sono le più forti: desiderare di rivedere la persona che si ama, sognare di riabbracciarla sono il motore che spinge ad andare avanti ogni giorno con nuova energia”, così Ultimo parla del brano.