Sul ciglio senza far rumore di Roberto Casalino e Alessandra Amoroso: uscita

Torna in rotazione radiofonica il singolo “Sul ciglio senza far rumore“, questa volta in una versione inedita: oltre alla voce di Alessandra Amoroso ci sarà anche quella dello stesso autore del brano, Roberto Casalino. Quest’ultimo, per i suoi 10 anni di carriera (2008-2018), ha deciso di riportare in vita alcune delle sue più grandi hit riarrangiandole in un modo del tutto per il disco “Il fabbricante dei ricordi“. Nel disco, tra i duetti, troviamo anche Giusy Ferreri, Emma Marrone e Fedez.

Sul ciglio senza far rumore di Roberto Casalino e Alessandra Amoroso: testo e significato

Sul ciglio senza far rumore di Roberto Casalino e Alessandra Amoroso: significato

“Mi fa molto piacere poter condividere con un grande amico – autore un passaggio di vita attraverso la musica. Lui ha fatto sì che potessi raccontare la mia vita attraverso parole e note ed è emozionante per me poter stare accanto a lui in questo suo progetto“, ha dichiarato la Amoroso in merito alla pubblicazione di questa canzone.

Sul ciglio senza far rumore di Roberto Casalino e Alessandra Amoroso: testo

Ogni volta che tu mi parli a me sembra che
Le speranze siano stese al vento
Che un bicchiere pieno è mezzo vuoto
Ogni volta che tu mi guardi io ricordo che
Le parole sono la cornice
Mentre il quadro è altrove tu lo sai
Se viaggiamo senza direzione
Pur volendo non mi incontrerai
Ma se ti aspetterò sul ciglio senza far rumore
Annullare le distanze che ci separano
E intanto sopravviverò
Ho messo in tasca un po’ del tuo respiro
Ogni volta che tu mi abbracci
Io mi accorgo che
Hai un vestito per ogni occasione
Ma la nostra non arriva mai
Non mi far promesse ad alta voce
Altrimenti non ti ascolterai
Ma se ti aspetterò sul ciglio senza far rumore
Annullare le distanze che ci separano
E intanto sopravviverò
Ho messo in tasca un po’ del tuo respiro
Siamo il bello noi siamo il cattivo tempo
Siamo il peggio dietro ogni difetto
Noi da sempre noi lasciare o prendere
Noi che ad ogni errore sappiamo ridere
Non c’è colpa non c’è scusa che ora tenga
Non c’è una misura a questa sofferenza
Di cui siamo parte in causa
Di cui siamo parte lesa
Ma se ti aspetterò sul ciglio senza far rumore
Puoi annullare le distanze che un po’ ci uccidono
E intanto sopravviverò
Ho messo in tasca un po’ del tuo respiro
E qualche bacio di riserva
Per quando mancherai
Ogni volta che tu mi…