Affrontare un colloquio di lavoro: il linguaggio del corpo

Quando veniamo contattati per un colloquio di lavoro, veniamo colpiti da un improvviso senso di ansia che ci spinge, per qualche secondo, ad agitarci e a non connettere più. Quando ci fermiamo a riflettere, e realizziamo che si tratta solo di un colloquio, improvvisamente ci calmiamo e iniziamo a pensare e a prepararci su come affrontare l’incontro con il responsabile delle risorse umane. Sappiamo bene che da quell’incontro può dipendere il nostro futuro, per questo motivo non dobbiamo fare scherzi e, al contrario, farci vedere decisi, professionali e competenti. Uno degli aspetti da curare riguarda il linguaggio del corpo, ecco cosa fare.

Leggi anche: Come trovare lavoro [GUIDA 2019]

Linguaggio del corpo per un colloquio di lavoro: come gestirlo

Sapete tutti che, prima di essere contattati per sostenere un colloquio di lavoro, dovete inviare il vostro curriculum vitae , preferibilmente accompagnato da una  lettera di presentazione. Il curriculum sarà il vostro biglietto da visita, dovrà essere curato nel dettaglio e dovrà parlare di voi. Durante il colloquio, poi, dovrete rimanere fedeli a quello che avete scritto e curare il linguaggio del corpo. Come? Ecco i nostri suggerimenti su cosa evitare di fare:

  1. Evitare lo sguardo del selezionatore: Quando vi trovate faccia a faccia con il vostro selezionatore non dovete mai, e ribadiamo mai, distogliere lo sguardo, ma guardarlo fisso negli occhi, senza inquietarlo ovviamente;
  2. Sorridete sempre: ovviamente non dovete farvi colpire da una paresi, ma dovete mantenervi sorridenti e far trasparire la vostra serenità mista ad una buona dose di solarità;
  3. Non assumete una cattiva postura: è importante che manteniate le spalle e la schiena diritta;
  4. Non toccate i capelli o il viso: questi due gesti possono trasmettere un senso di nervosismo, evitate di farlo;
  5. Non gesticolate troppo: è un consiglio da applicare in generale nella vita e, in particolare, durante i colloqui;
  6. Badate a come stringete la mano: la vostra stretta non dovrà essere né troppo energica, ma neanche troppo debole: dovrà essere decisa.

Potrebbe interessarti: Non trovo lavoro: errori comuni e consigli

Colloquio di lavoro e linguaggio del corpo: come affrontarlo

Dopo avervi elencato quali sono gli atteggiamenti dettati dal linguaggio del corpo da evitare, passiamo invece a qualche pratico consiglio su come affrontare al meglio un colloquio di lavoro:

  1. portate con voi il vostro curriculum aggiornato
  2. cercate di arrivare in anticipo, anche di 10 minuti
  3. quando vi trovate nella sala d’attesa, guardatevi intorno e cercate di scrutare più informazioni possibili sull’azienda che vi ha contattati
  4. mostratevi consapevoli di ciò che siete, prestando attenzione al modo in cui state seduti e a cosa leggete
  5. presentatevi al recruiter con una stretta di mano decisa
  6. non innervositevi
  7. rimanete composti
  8. non agitate le mani mentre parlate
  9. guardate sempre chi avete di fronte e se sono più persone guardate tutti.

Non perderti: Domande colloquio di lavoro: ecco le più insidiose