Al giorno d’oggi, imparare a parlare l’inglese è fondamentale, per tutta una serie di motivi. Prima di tutto, è irrinunciabile dal punto di vista lavorativo: non conoscere l’inglese infatti ci preclude la maggior parte delle opportunità lavorative a tutti i livelli, all’estero, ma anche in Italia.

Questa considerazione è ormai scontata per quanto è evidente agli occhi di tutti, l’aspetto che invece ancora si tende a sottovalutare è l’importanza dell’inglese anche negli altri aspetti della nostra vita, al di fuori dalla sfera lavorativa. In primis per viaggiare, attività che piace a tutti e che arricchisce la nostra vita di nuove esperienze.

Imparare a parlare l’inglese per viaggiare è importante in quanto ti dà la possibilità di comunicare con le persone locali, leggere le informazioni turistiche e i segnali stradali, nonché capire le istruzioni per utilizzare i mezzi pubblici. L’inglese, infatti, oltre ad essere la madrelingua per oltre 1,5 miliardi di persone (Regno Unito, Irlanda, Canada, USA, Australia e così via) è la lingua internazionale per eccellenza e in quasi tutto il mondo viene utilizzata come seconda lingua comune per comunicare tra persone di lingue diverse.

Per questo l’inglese è la lingua principale utilizzata nel settore dei viaggi e del turismo. Molte compagnie aeree, hotel e tour operator utilizzano l’inglese per comunicare con i loro clienti. Conoscerlo ci dà la possibilità di comunicare in modo efficace con queste aziende e di capire meglio i loro servizi e le loro offerte.

Quindi, se ancora non padroneggiate al meglio questa lingua, prima di pianificare il prossimo viaggio vi consigliamo di iniziare ad imparare bene l’inglese. Per aiutarvi, di seguito abbiamo raccolto 7 utili consigli per imparare a parlare l’inglese per viaggiare, ma prima di vederli nel dettaglio, vogliamo farvi un piccolo spoiler: uno dei modi migliori è più rapidi per imparare a parlare l’inglese è affidarsi a realtà come Cambly, la piattaforma di e-learning che consente di fare lezioni individuali d’inglese online con insegnanti madrelingua.

I vantaggi sono davvero tanti e li vedremo nel seguito dell’articolo, ma a chi si è già incuriosito consigliamo di visitare il sito di Cambly e di registrarsi utilizzando il codice sconto “studentville”: in questo modo avrete diritto a 15 minuti di prova gratuiti, che vi basteranno per capire la qualità del servizio. Inoltre, avrete diritto a uno sconto del 50% sul costo degli abbonamenti annuali.

cambly

7 consigli utili per imparare a parlare l’inglese per viaggiare

  1. Parti dalle basi – Per comunicare in inglese durante i viaggi è meglio iniziare imparando saluti, frasi e termini che si usano spesso come ad esempio “dove si trova il bagno?” o “quanto costa questo?”. Una volta che hai imparato le basi, puoi iniziare ad espandere il tuo vocabolario.
  2. Ascolta musica e guarda le serie TV in lingua originale – Ascoltare l’inglese il più spesso possibile è un ottimo modo per familiarizzarne con la pronuncia e il ritmo. Ascoltare la musica o i podcast in lingua originale ti aiuterà a capire meglio come l’inglese viene utilizzato in situazioni reali.
  3. Guardare i film e le serie TV in inglese con i sottotitoli – Ascoltare la musica o i podcast in lingua originale e guardare serie tv e film in inglese con i sottotitoli è un ottimo modo per migliorare la comprensione della lingua, familiarizzare con la pronuncia e imparare nuove parole e espressioni in modo divertente.
  4. Leggere in inglese – Leggere libri, riviste e articoli in inglese può aiutarti a migliorare la tua comprensione della grammatica e del vocabolario, oltre a familiarizzare con la lingua in un contesto più ampio.
  5. Trova qualcuno con cui parlare – La pratica attiva della lingua è essenziale. Trova qualcuno con cui parlare in inglese, che sia un amico o un insegnante o un madrelingua. Parlare inglese con le persone ti aiuterà a superare eventuali blocchi e ad essere a tuo agio nella comunicazione.
  6. Utilizza la tecnologia – Esistono molte app, piattaforme e dispositivi che ti possono aiutare, a vari livelli. Ad esempio, durante un viaggio puoi usare un’app di traduzione per aiutarti a comprendere i menu o i segnali stradali, o per ascoltare la pronuncia corretta di una parola o una frase.
  7. Non aver paura di commettere errori – Fare degli errori quando si inizia a parlare inglese fa parte del normale processo di apprendimento e ti aiuterà a migliorare. Non essere troppo duro con te stesso e cerca di prendere ogni errore come un’opportunità per imparare.

Scegli i corsi online con insegnanti madrelingua di Cambly

I consigli sopraelencati sono sicuramente utili per iniziare ad approcciarsi verso l’apprendimento della lingua inglese, ma il vero suggerimento che ci sentiamo di dare a chi vuole imparare a parlare l’inglese per viaggiare è di scegliere i corsi online di Cambly.

Cambly è la piattaforma e-learning che consente di fare lezioni individuali d’inglese online con insegnanti madrelingua, disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tramite videochat integrata. In questo modo si può imparare l’inglese quando e dove si vuole: l’ideale per chi lavora o ha altri impegni e può così organizzare lo studio nel tempo libero.

Il grado di personalizzazione è massimo: lo studente può scegliere l’insegnante in base all’accento di preferenza o addirittura alla sua professione/hobby!

Oltre alle lezioni individuali Cambly offre vari corsi come IELTS e TOEFL ma anche percorsi dedicati all’applicazione della lingua inglese nei vari contesti della vita di tutti i giorni come, ad esempio, il corso “English for travel” che attraverso tre diversi livelli (principiante, intermedio e avanzato) ti aiuterà appunto a padroneggiare al meglio l’inglese per il tuo prossimo viaggio!

Cosa aspetti allora? Visita il sito di Cambly e di registrati utilizzando il codice sconto “studentville”: avrai diritto a 15 minuti di prova gratuiti, oltre a uno sconto del 50% sul costo degli abbonamenti annuali.

Articolo in collaborazione con Cambly