Primo giorno di scuola, tra novità e polemiche: cosa sapere

La prima campanella dell’anno scolastico 2019/2020 suonerà tra pochi giorni ed entro due settimane tutti i ragazzi d’Italia torneranno sui banchi di scuola. C’è poco da fare: le vacanze sono ufficialmente quasi terminate, il clima autunnale sta per arrivare ed è tempo di rimettere la sveglia, mettersi lo zaino e tornare ad avere a che fare con insegnanti, compiti, interrogazioni e con lo studioPronto per iniziare il nuovo anno scolastico? Ecco una breve panoramica di cosa ti aspetta tra dati, date, novità e problemi della scuola.

Non sai come sconfiggere l’ansia? Leggi qui: Primo giorno di scuola: 7 trucchi contro l’ansia

Primo giorno di scuola 2019: quando si rientra?

La maggior parte degli studenti saprà ormai quando si rientra a scuola, ma un ripasso non fa mai male. La scuola inizierà il 5 settembre a Bolzano, mentre il 9 settembre sarà il turno degli studenti piemontesi. L’11 settembre suonerà la campanella in Umbria, Veneto, Basilicata e Campania, mentre il 12 sarà la volta di Sicilia, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino e Friuli. La maggior parte delle regioni inizierà il 16 settembre: Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Sardegna, Molise, Lazio, Calabria, Liguria e Toscana. Ultimi gli studenti pugliesi, che inizieranno la scuola il 18 settembre.

Leggi anche: Quando inizia la scuola: data 2019 e primo giorno per regione

Anno scolastico 2019/2020: i problemi da affrontare

Gli alunni torneranno a scuola a partire da questa settimana, ma i problemi a affrontare sono tanti: a causa della crisi di governo i concorsi per stabilizzare precari e laureati sono fermi, e in alcune regioni sono tante le cattedre vuote. Ancora una volta si ricorrerà quindi alle supplenze, che probabilmente subiranno nell’anno scolastico 2019/2020 un incremento rispetto agli anni passati.

Non perdere: Primo giorno di scuola superiore: come vestirsi

Primo giorno di scuola 2019: come affrontarlo

Non perderti le dritte per affrontare il primo giorno di scuola: