Come è nata l’Ucraina, e quando è diventata indipendente? Sono domande, queste, che molti di noi si pongono da un mese a questa parte. Da quando, cioè, l’Ucraina è al centro dell’informazione nazionale più di quanto non lo sia mai stata a causa della guerra nella quale è impegnata, suo malgrado, contro la Russia. Se sei interessato a scoprirne di più, continua a leggere.

Quando l'Ucraina è diventata indipendente?

Chi ha creato l’Ucraina

Quando e come è stata fondata l’Ucraina? La sua storia affonda le radici più di mille anni fa, quando Kiev era al centro del primo stato slavo, Kyvian Rus. Con Vladimir I, il gran principe di Kiev, ebbe inizio per la città il periodo più brillante della sua storia. Di fondamentale importanza per lo stato russo e per la civiltà dell’Europa orientale furono la conversione del principe al cristianesimo (che avvenne nel 988 d.c.) e le sue nozze con la principessa bizantina Anna.

Con un balzo arriviamo nel 17 ° secolo, quando la guerra tra il Commonwealth polacco-lituano e lo Tsardom di Russia fece sì che l’est diventasse noto come l’Ucraina della “riva sinistra” e le terre a ovest del fiume Dnepr fossero governate dalla Polonia. Più di un secolo dopo, nel 1793, quella che era nota come “riva destra” (la parte occidentale, per intenderci) dell’Ucraina fu annessa all’impero russo. A partire da quel momento, la politica attuata dalla Russia, che di fatto mirava ad una “russificazione” dell’Ucraina, vietò l’uso e lo studio dell’ucraino. Così facendo, la popolazione orientale del Paese fu più di lingua russa e ortodossa, mentre gli abitanti delle zone più occidentali mantennero la lingua ucraina e la religione cattolica.

Quando l'Ucraina è diventata indipendente?

Ucraina, quando è diventata indipendente?

Quando l’Ucraina è diventata indipendente? La lunga strada verso la sua indipendenza è iniziata con le campagne militari cosacche risalenti agli anni 1648-1654. Fu a partire da allora che gli eserciti cosacchi furono impegnati in diverse guerre volte alla liberazione dello Stato. Nel 1648, anno nel quale i cosacchi ucraini insorsero contro la Polonia, Kiev divenne, seppur per poco tempo, il centro dello Stato ucraino.

Ma presto Bogdan Khmelnitsky, leader cosacco dell’Ucraina, cercò e ottenne la protezione dello zar russo: fu così che avvenne l’unione dell’Ucraina con la Russia, alla quale seguì un lungo periodo di dominazione dell’Impero russo con la conservazione, da parte della prima, di piccoli sprazzi di libertà. Fu nel gennaio 1918, a seguito della caduta dell’impero russo, che fu istituita la Repubblica nazionale ucraina. Il 24 agosto 1991, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, l’Ucraina ha proclamato la sua indipendenza.

Approfondisci qui: