Test di ingresso Ingegneria: l’iscrizione

Tra voi si nascondono dei probabili futuri ingegneri? Se il campo dell’ingegneria è la vostra passione dovete fermarvi qualche momento con noi e sapere che la Facoltà di Ingegneria non è a numero chiuso in tutte le università, ma solo in alcune, come per esempio il Politecnico di Torino, il Politecnico di Bari e gli atenei che utilizzano i test CISIA e TOLC-I. Per l’iscrizione dovrete controllare attentamente i siti delle varie università in cui è previsto il test e seguire tutte le indicazioni.

Non perderti:

Test d’ingresso di Ingeneria: le regole

La facoltà è a numero chiuso solo in alcune univeersità e quindi le date potrebbero essere diverse. Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19, durante le prove bisognerà attenersi alle misure di sicurezza stabilite dal Governo. Non sono state ancora divulgate le regole per lo svolgimento, probabilmente i candidati dovranno sostenere la prova nella sede più vicina alla loro residenza, a prescindere dall’ateneo presso cui intendono iscriversi.

Test d’ingresso di Ingeneria: svolgimento

Alcune università, per selezionare le future matricole della Facoltà di Ingegneria, utilizzano il test CISIA, una prova cartacea preparata dal Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso. Le 80 domande del test, da risolvere in 150 minuti, sono così organizzate:

  • 15 domande di logica
  • 15 domande di comprensione verbale
  • 20 domande di Matematica 1
  • 20 domande di scienze fisiche e chimiche
  • 10 domande di Matematica 2

Ricorda che per superare il test dovrai ripassare gli argomenti delle materie oggetto della prova, ma anche allenarti costantemente con i quiz a risposta multipla, in particolare quelli di logica e comprensione verbale.

Leggi anche: