Cosa significa tignoso? L’italiano ci offre una straordinaria quantità di parole capaci di caratterizzare persone e situazioni con una gamma di sfumature vastissima. Scopriamo anche questa.

Etimologia e significato di tignoso

Dal latino tiniōsus “pieno di vermi”, pidocchioso, l’aggettivo tignoso è anzitutto un termine medico che indica una persona che ha la tigna quindi, per estensione, detto di persona avara, spilorcia, pignola. Con valenza popolare assume il significato di caparbio e cocciuto.

Un particolare significato assume il termine tignoso nel dialetto siciliano: qui sta per calvo e si riferisce, quindi, ad una persona caratterizzata da calvizie. Il significato di tignoso in romanesco è invece testardo.

Tignoso, i sinonimi

Sinonimi di tignoso, quindi, possono essere considerati i termini: fastidioso, importuno, seccatore, scocciatore.

Contrari sono, invece, piacevole, gradevole, divertente, simpatico. Tignoso in inglese si traduce con la parola scabby.

Leggi anche:

photo credit: Ciccio Pizzettaro via photopin cc