DPCM del 13 ottobre 2020: la firma ufficiale

Nella notte tra lunedì 12 e martedì 13 ottobre è arrivata la conferma ufficiale: il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro della Salute, Roberto Speranza, hanno firmato il DPCM con le nuove misure per il contrasto al contagio da Covid-19. La decisione definitiva è arrivata solo dopo aver ricevuto un riscontro dalle Regioni sul testo finale proposto: queste nuove regole dureranno per i prossimi trenta giorni. Ma cosa succede nello specifico per le feste?

DPCM del 13 ottobre 2020: le novità per le feste

DPCM del 13 ottobre 2020: novità per le feste

Ovviamente in un periodo così particolare è davvero impossibile fare feste. I party sono severamente vietati sia al chiuso, sia all’aperto ed è caldamente consigliato di evitare di invitare amici a casa anche per cene o altre occasioni (meglio non avere più di sei amici o familiari intorno a sé). Chi vuole festeggiare con una cena al ristorante può farlo, basta che tutti restino seduti al proprio posto: ricordiamo però che dalle ore 21:00 sarà vietato consumare in piedi e che a mezzanotte devono chiudere obbligatoriamente tutti gli esercizi.

Potrebbe interessarti anche:

DPCM del 13 ottobre 2020: le parole di Speranza

Confidiamo che ci perverranno segnalazioni“, ha detto Speranza qualche giorno fa a Che tempo che fa su Rai 3 con Fabio Fazio in merito alle feste private in casa. Queste sue parole hanno scatenato il caos sui social. Parole incriminate da alcuni, tanto da paragonarlo proprio alla Stasi tedesca, ossia il Ministero per la Sicurezza di Stato che era la principale organizzazione di sicurezza e spionaggio della Repubblica Democratica Tedesca (Germania Est).