Quali frutti maturano in primavera? La stagione che segna la fine del freddo inverno e che ci condurrà dritti dritti all’estate, sta per arrivare. Iniziato il mese di marzo, non ci può che attenderla con una certa impazienza. Oltre a portarci giornate più lunghe e temperature più miti, la primavera ci regala frutti primaverili deliziosi, colorati e sicuramente allettanti. Arriva il momento di fare l’inventario della propria dieta inserendoli nell’alimentazione quotidiana che, per questioni etiche e di salute, dovrebbe essere a base di frutta e ortaggi di stagione. Ma quali sono i frutti primaverili da mettere nel carrello?

Frutta primaverile mese per mese

  • Marzo: in questo mese sono ancora reperibili agrumi quali arance, limoni e pompelmi e banane, kiwi, pere e mele.
  • Aprile: ad aprile oltre gli agrumi, si possono gustare l’avocado, le banane e i kiwi. Le new entry sono fragole e nespole.
  • Maggio: a maggio, invece, iniziano a spuntare le prime ciliegie, lamponi, nespole, e meloni insieme alle fragole alle banane, alle ciliegie, ai kiwi.
  • Giugno: a giugno trionfano le albicocche, l’anguria, i fichi, i mirtilli, le pesche, le susine ed i ribes insieme a fragole, ciliegie e frutti di bosco.

Proprietà dei frutti che maturano in primavera

Se una cosa è certa, è che la frutta e la verdura di stagione hanno un sapore migliore. Le colture, infatti, vengono lasciate libere di maturare completamente prima di essere raccolte, e questo assicura loro di regalare al nostro palato un maggiore appagamento.

  • I benefici e le proprietà delle fragole sono molteplici: ricche di antiossidanti, contengono antocianina, che conferisce all’organismo i giusti livelli di acido urico. Povere di calorie si possono gustare n qualsiasi momento della giornata per soddisfare la voglia di qualcosa di buono.
  • Le albicocche apportano potassio (che contribuisce alla prevenzione dell’ipertensione e dei disturbi cardiovascolari) e sono un’ottima fonte di alfa e beta carotene, i precursori della vitamina A importantissima per la salute di vista e sviluppo del sistema immunitario.
  • Le ciliegie, ancora, contengono carotenoidi, polifenoli e antocianine, vitamina C (antiossidante), magnesio: minerale dalle diverse e utili proprietà e fondamentale, tra l’altro, per il benessere del sistema nervoso e per il metabolismo dei grassi e potassio.