Linkedin: il servizio web per i contatti professionali

Linkedin è un servizio web gratuito di rete sociale impiegato principalmente nello sviluppo di contatti professionali. Tale servizio, che è presente in oltre duecento Paesi e ad oggi conta circa trenta milioni di utenti, funziona da una parte attraverso la pubblicazione del proprio curriculum vitae e dall’altra con la diffusione di contenuti specifici relativi al mercato del lavoro. Ogni utente che si registra ha la possibilità di creare una lista di persone conosciute e ritenute affidabili in ambito lavorativo: in questo modo possono essere trovate o pubblicate numerose offerte di lavoro e opportunità di business in modo da rendere più accessibili le posizioni professionali in vari campi.

Leggi anche:

Linkedin: in cosa consiste il sommario

È importante compilare il proprio profilo Linkedin in modo corretto ed efficace per avere una buona visibilità e una maggiore possibilità di connessioni. In particolare il sommario, headline in inglese, è quel testo di 120 caratteri collocato subito dopo il nome e il cognome dell’utente. Si tratta di una parte importantissima del proprio profilo perchè appare sempre, sia negli aggiornamenti dell’homepage che nelle ricerche tramite il motore di ricerca. Per questo motivo il suo contenuto deve essere tanto chiaro quanto accattivante in quanto può essere decisivo per chi vuole esplorare il profilo. Per questo motivo il sommario può essere costituito in due modalità differenti:

  • standard: riportando la propria qualifica e alcune parole chiavi;
  • creativo: lanciando uno slogan originale inerente alla propria qualifica.

Linkedin: in cosa consiste il riepilogo

Su Linkedin il riepilogo, in inglese summary, è il primo testo che viene letto dopo aver aperto il profilo dell’utente. È collocato subito dopo il sommario ed ha una lunghezza massima di 2.000 caratteri anche se solo i primi 200 sono subito visibili agli utenti. Si tratta di un vero e proprio biglietto da visita in cui devono essere riassunte capacità, competenze ed esperienze. Per comporre al meglio il riepilogo bisogna, quindi, rispondere a queste domande fondamentali:

  • chi sei;
  • cosa fai (esperienze);
  • cosa sai fare (competenze);
  • come lo fai (traguardi, referenze);
  • perché lo fai;
  • cosa puoi fare per aiutare il tuo interlocutore (clienti o aziende).