DaD: i pro e i contro della didattica online

A causa del COVID-19, che ha portato alla chiusura di città, paesi, aziende, attività commerciali e le scuole, la scuola ha cambiato forma ed è andata avanti in una formula nuova, a distanza. L’esperimento a cui sono stati sottoposti studenti e insegnanti ha dimostrato che ci sono dei pro e i contro, alcuni sono rimasti contenti, ma la maggior parte non ne è rimasta soddisfatta riscontrando molti limti sia per gli studenti che insegnanti. In vista della riapertura delle scuole, e con la speranza di tornare a scuola in presenza, analizziamo i rischi e le opportunità della didattica a distanza.

Leggi anche: Didattica a distanza: pro e contro dell’emergenza Coronavirus

DaD: i rischi della didattica a distanza

I rischi della didattica a distanza possono essere molteplici. Innanzitutto non tutti godono di una buona connessione e non dispongono di un computer quindi si possono creare situazioni in cui c’è chi segue di più ed è al passo con la programmazione e chi, purtroppo, non avendo queste possibilità rimane indietro. Ma non ci sono solo rischi e lati negativi alla DaD; andiamo a scoprire quali sono le opportunità.

DaD: le opportunità della didattica a distanza

Se da un lato si sono riscontrati dei rischi legati alla didattica a distanza, è giusto parlare anche di opportunità che questa modalità di insegnamento può apportare. La prima opportunità è quella di studiare e insegnare comodamente da casa e prepararsi a prendere tutto quello che di buono ogni esperienza ci può lasciare.

DaD: cosa ci ha insegnato il lockdown

L’esperienza del lockdown, che tutta l’Italia ha vissuto, deve averci lasciato senza dubbio qualche insegnamento. Abbiamo sofferto la mancanza di un abbraccio, di una stretta di mano, di una festa tutti insieme e dovremmo aver imparato a rispettare le regole e che,  per almeno un altro po’ di tempo, dovremmo continuare a rispettare.

Non perderti: