Domande Test Specializzazione Medicina 2018: cosa sapere

Il 17 luglio si è svolto il Test ingresso per le Scuole di Specializzazione Medicina e i candidati si sono cimentati con le domande ufficiali. In seguito alle modifiche effettuate al regolamento riguardante il Test di Medicina per le Specializzazioni dello scorso anno, ricordate che ci sono stati alcuni cambiamenti riguardo al numero delle domande. Vediamo allora com’è strutturata la prova, quali sono gli argomenti oggetto delle domande, come vegono valutate e così via.

Test Specializzazione Medicina 2018: domande

Dallo scorso anno è cambiato il numero delle domande: se fino al 2016 i quesiti somministrati ai candidati sono stati 110 in totale, dall’anno scorso sono 140. La prova è divisa in due parti: una prima parte generale per tutte le scuole, una seconda parte più specifica, in base all’area di specializzazione scelta. Fino al 2016 le due parti si svolgevano in giorni diversi, mentre dallo scorso anno la data è unica.

Domande Specializzazioni Medicina: la valutazione

Le risposte verranno valutate nel modo seguente:

  • 1 punto per ogni risposta esatta
  • -0,25 punti per ogni risposta sbagliata
  • 0 punti per ogni risposta non data

Ricordate che concorrerà al punteggio finale anche la valutazione dei titoli, per un massimo di 7 punti:

  • Media ponderata degli esami sostenuti (fino a 3 punti):
    – media dei voti ≥ 29,5 = 3 punti
    – media dei voti ≥ 29 = 2,5 punti
    – media dei voti ≥ 28,5 = 2 punti
    – media dei voti ≥ 28 = 1,5 punti
    – media dei voti ≥ 27,5 = 1 punto
    – media dei voti ≥ 27 = 0,5 punti
  • Voto di laurea (massimo 2 punti):
    – 110 e lode = 2 punti
    – 110 = 1,5 punti
    – da 108 a 109 = 1 punto
    – da 105 a 107 = 0,5 punti
  • Tesi sperimentale: 0,5 punti
  • Titolo di dottore di ricerca in una disciplina medico-sanitaria: 1,5 punti

Test Specializzazioni Medicina 2018: argomenti delle domande

Gli argomenti delle domande riguarderanno un po’ tutti gli esami che avete sostenuto durante gli anni universitari. Per questo motivo occorre ripassare tutti gli argomenti principali e magari concentrarsi un po’ di più sulle materie per cui concorrete. Dando un’occhiata alle prove degli anni precedenti, per quanto riguarda la parte comune è stato riscontrato un numero maggiore di quesiti per gastroenterologia, oncoematologia, endocrinologia e metabolismo, medicina legale, del lavoro e igiene, nefrologia e urologia, pneumologia, neurologia. Vanno poi ripassate bene le materie principali dell’area per cui si concorre:

AREA MEDICA:

  • Anatomia Patologica
  • Medicina Interna
  • Chirurgia Generale
  • Farmacologia

AREA CHIRURGICA:

  • Anatomia Patologica
  • Medicina Interna
  • Chirurgia Generale
  • Anatomia Umana

AREA SERVIZI:

  • Patologia Generale
  • Anatomia Patologica
  • Medicina Interna
  • Chirurgia Generale

Leggi anche: