Festa 2 giugno 2019: cosa si festeggia

Ogni 2 giugno si celebra la Festa della Repubblica Italiana, ovvero la giornata celebrativa nazionale italiana istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana. Si tratta di uno dei simboli patri italiani e cade il 2 giugno di ogni anno per ricordare la data del referendum istituzionale del 1946, oltre all’anniversario della morte di Giuseppe Garibaldi. Il referendum fu indetto dopo il termine della seconda guerra mondiale e sancì la fine della monarchia per volere del popolo italiano.

Festa 2 giugno 2019: la storia

Al termine della seconda guerra mondiale fu indetto il primo referendum istituzionale a suffragio universale con il quale gli italiani vennero chiamati alle urne per decidere quale forma di stato dare al Paese, la monarchia o la repubblica. La votazione si tenne il 2 e il 3 giugno 1946 ed il risultato venne comunicato il 10 giugno successivo: 12.717.923 voti per la repubblica e 10.719.284 per la monarchia. Fu allora che ufficialmente la Corte di cassazione dichiarò, dopo 85 anni di regno, la nascita della Repubblica Italiana.

Leggi anche:

Festa 2 giugno 2019: da quando si festeggia

La prima celebrazione della Festa della Repubblica Italiana è avvenuta il 2 giugno 1947, esattamente un anno dopo il referendum istituzionale che sancì la nascita della nuova forma di stato in Italia. Dal 1948 in poi venne istituita la tradizionale parata in via dei Fori Imperiali a Roma, mentre il 2 giugno 1949 fu definitivamente dichiarato come festa nazionale. Da quell’anno in poi si è seguito sempre un cerimoniale ben preciso con la passata in rassegna delle forze armate in onore della repubblica a Piazza Venezia di fronte al Vittoriano, e la successiva deposizione della corona d’alloro al Milite Ignoto da parte del Presidente della Repubblica in carica. Il primo ad avere questo onore nel 1949 fu Luigi Einaudi.

Leggi anche: